07172019Mer
Last updateMar, 16 Lug 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Strade e scuole, il Governo finanzia le Province. Canigola: 'Possiamo programmare, ma mancano 2 milioni all'anno'

canigolaroma

Salvini: un segno tangibile dell'attenzione che il governo intende rivolgere a tutte le amministrazioni provinciali. La tutela delle comunità locali e la ripresa economica rappresentano una priorità.

Risorse utili per la Provincia, ma non sufficienti: “Di positivo in questo atto del Governo c’è la programmazione pluriennale. Resta però il fatto che ogni anno mancano a bilancio 2 milioni di euro” precisa la presidente dell’ente di Fermo, Moira Canigola.

FERMO – Secondo decreto che fa sorridere il Fermano. Questa volta non è solo del ministro dell’Interno Matteo Salvini, come quello che ha destinato risorse ai comuni con meno di 20mila abitanti, ma interministeriale e apre le casse dello Stato rimpinguando quelle piene di ragnatele delle Province delle Marche. Soldi spalmati nel tempo, dal 2019 al 2033, per garantire una programmazione. Per 76 province italiane a disposizione ci sono 250 milioni di euro per la manutenzione di scuole e strade. Nelle Marche 11.428.171 milioni di euro, per 5 Province. Ad Ancona (1,56 milioni), ad Ascoli Piceno (1,58 milioni), a Fermo (1,66 milioni), a Macerata (1,98 milioni) ed a Pesaro e Urbino (4,64 milioni).

"Le risorse sono state ripartite sulla base delle indicazioni dell'Upi: un segno tangibile dell'attenzione che il governo intende rivolgere a tutte le amministrazioni provinciali. La tutela delle comunità locali e la ripresa economica rappresentano una priorità: non a caso questo fondo segue l'erogazione di circa 400 milioni per i Comuni fino a 20mila abitanti. Possiamo e dobbiamo fare di più. Ma siamo convinti di aver inaugurato una nuova fase nel rapporto tra governo e comunità locali" spiega Salvini.

Risorse utili per la Provincia, ma non sufficienti: “Di positivo in questo atto del Governo c’è la programmazione pluriennale. Resta però il fatto che ogni anno mancano a bilancio 2 milioni di euro” precisa la presidente dell’ente di Fermo, Moira Canigola. Questi fondi per la spesa corrente si vanno a sommare a quelli stanziati dal governo Gentiloni, che erano però in conto capitale. Per risolvere il problema risorse definitivamente, spiegano i presidenti di Provincia, basterebbe u semplice atto che cancella il prelievo forzoso da parte dello stato. “UN prelievo che – conclude la Canigola – per noi è di 4,2milioni di euro”. Ma intanto ben vengano le risorse stanziate, che servono a coprire quasi interamente la spesa annuale di 1,8 milioni che l’ente fermano investe in sicurezza, strade e scuole principalmente.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.