08172018Ven
Last updateVen, 17 Ago 2018 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Banca del Fermano, chiuse le indagini. Piattoni: 'Reati derubricati, dimostreremo l'estraneità'

tribunale web

Dopo un'assemblea nel 2016 l’esposto in Procura e l’indagine affidata agli uomini della Guardia di Finanza. Due anni di indagini e oggi il 415 bis in cui gli indagati sono venuti a conoscenza anche dei reati contestati, che non includono più l’estorsione inizialmente paventata.

FERMO – La Banca del Fermano non esiste più, oggi è stata inglobata dalla Banca di Ripatransone ed è in costante crescita di raccolta e di clienti. Ma la vecchia Banca del Fermano ha ancora un legame con il presente ed è dentro le aule del tribunale di Fermo. Sono arrivati oggi gli avvisi di chiusura delle indagini ai 26 indagati, membri dell’ex Cda, funzionari e revisori dei conti. Tutto è partito dopo l’assemblea del maggio 2016, quando dopo l’approvazione del bilancio un socio ha contestato la presenza di un numero eccessivo di deleghe. Da lì l’esposto in Procura e l’indagine affidata agli uomini della Guardia di Finanza. Due anni di indagini e oggi il 415 bis in cui gli indagati sono venuti a conoscenza anche dei reati contestati, che non includono più l’estorsione inizialmente paventata.

“Posizioni diverse tra loro, con alcune che non hanno ragione di essere, visto che parliamo di membri del Cda che da anni non ne fanno parte, quindi ben prima dei reati contestati” spiega l’avvocato Savino Piattoni che difende alcuni degli indagati. “Guarderemo le carte, studieremo il fascicolo. Confidiamo di far emergere l’estraneità dei fatti degli assistiti. Intanto sono stati derubricati i reati”.

A diverso titolo infatti sui 26 pendono differenti ipotesi di reato: falso in bilancio, presunto mendacio bancario, che è il reato commesso dal funzionario o da un membro del cda che eroga un finanziamento a una persona che non ne avrebbe titolo, e uso di atto falso, che riguarda il presunto utilizzo delle deleghe che molti soci avevano firmato per l’assemblea del 2016, secondo l’accusa sarebbero state deleghe riempite abusivamente che hanno comportato l’illecita influenza in assemblea. “Ci sono posizioni in modo erroneo inserite alcuni risulteranno completamente estranei, non abbiamo dubbi” conclude Piattoni.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.