05212018Lun
Last updateDom, 20 Mag 2018 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Nasce il super Confidi, Fidimpresa ha deciso ed entra in Srgm: pronto il sostegno a 43mila imprese

soldi web

Nascerà un colosso del credito che garantirà finanziamenti a quasi 43mila imprenditori marchigiani associati: 24mila a Fidimpresa Marche, 8.700 Srgm e 8mila Cooperativa Pierucci.

FERMO – Le imprese hanno bisogno di credito e sempre più quindi dei confidi. Le Marche hanno avviato. Prima di altre regioni, un percorso per arrivare al Confidi unico. Le varie associazioni si sono avvicinate e pian piano fuse, manca solo l’ultimo step: Fidimpresa. Il Confidi più grande è però a un passo dall’ingresso in Srgm, la società regionale di garanzia Marche. Giovedì e venerdì si terranno le due assemblee annuali per l'approvazione dei bilanci 2017 e per la nomina degli organismi che porteranno le due società alla fusione nel Confidi Unico insieme alla Cooperativa Pierucci.

Nascerà un colosso del credito che garantirà finanziamenti a quasi 43mila imprenditori marchigiani associati: 24mila a Fidimpresa Marche, 8.700 Srgm e 8mila Cooperativa Pierucci. Srgm ha chiuso il 2017 deliberando garanzie per 31 milioni di euro per un ammontare di finanziamenti di oltre 75 milioni di euro a favore delle piccole e medie imprese marchigiane. “Numeri importanti considerando - spiega il presidente di Srgm Marco Tiranti- che nel 2017 si è completata una complessa integrazione, in tempi molto ristretti, tra tre strutture eterogenee attraverso il perfezionamento della fusione per incorporazione nella società regionale di garanzia dei confidi 'Consorzio Fidi del Fermano' e 'Cooperativa Artigiana di Garanzia P.Rabini'”.

Dopo l’ok del Bilancio Srgm, il giorno dopo si terrà l'assemblea di Fidimpresa Marche (cooperativa artigiana di garanzia della Cna). "Lo scorso anno- spiega la presidente Sabina Cardinali- abbiamo garantito a 2.563 imprenditori associati oltre 58 milioni di euro per un totale di 132 milioni di finanziamenti di cui 43 milioni per le imprese manifatturiere, 21 milioni di euro per le attività commerciali e 19 per le imprese edili. Un sostegno fondamentale per le piccole e medie imprese marchigiane in un anno nel quale il credito alle imprese è diminuito del 10,3% passando da 18,4 a 16,5 milioni di euro".

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.