09232018Dom
Last updateSab, 22 Set 2018 9pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Camere di Commercio, torna la sintonia: tavolo tecnico per creare il miglior ente unico

dibamicpre

"Sarà un pool, che mette insieme i servizi competenti regionali e i segretari generali delle cinque Camere di commercio, che ragionerà sulle principali linee di attività”.

FERMO – Nessun guerra. La Camera di Commercio di Fermo ha scelto la strada della collaborazione in vista del 2019, anno della fine della sua indipendenza. E così, questa mattina, Graziano Di Battista, reduce da un Micam in cui lo stand istituzionale ha funzionato ancora meglio che in passato, era al tavolo in Regione dove si sono gettate le basi della futura Camera di commercio unica. A capotavola il presidente Luca Ceriscioli e l’assessora Manuela Bora, i due grandi artefici della maxi fusione avallata dal ministro Carlo Calenda. “Questo deve essere un tavolo tecnico e dar vita ad un protocollo d'intesa. Sarà un pool, che mette insieme i servizi competenti regionali e i segretari generali delle cinque Camere di commercio, che ragionerà sulle principali linee di attività”.

La camera unica gestirà internazionalizzazione, turismo ed eccellenze agroalimentari. Punto chiave dell’unione è la semplificazione burocratica tramite lo sportello unico delle attività (Suap) e l'assistenza tecnica per la gestione di fondi comunitari per il sisma. "La Regione Marche- ricorda Ceriscioli- ha gia' messo a bilancio tre milioni per finanziare le nuove attivita' di collaborazione tra le Marche e la futura Camera unica" “Insieme – ha ribadito la Bora – gestiremo i fondi per il sisma”. E’ piaciuta ai vertici camerali l’idea del tavolo tecnico “reso immediatamente operativo, cosa che evidenzia la volontà di uscire dalla fase dichiarativa per entrare nella concretezza”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.