04232018Lun
Last updateLun, 23 Apr 2018 12pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Ricostruzione, 48 milioni per il Fermano. Sette ad Amandola, 3 a Montelparo: ecco Comuni e interventi finanziati

cesettiprimopiano

Supera i 100 milioni di euro invece l'investimento previsto per la provincia di Ascoli Piceno. Prevede fondi per 32 scuole, 10 municipi e altre 39 opere pubbliche.

di Raffaele Vitali

FERMO – È pronto il secondo piano delle Opere pubbliche post sisma della Regione Marche. Dopo il primo che per il Fermano ha significato il finanziamento del potenziamento del sistema di elisoccorso per volare in notturna e il miglioramento della Valdaso prima di Comunanza, la Regione torna a investire.

Per la piccola Provincia sono 48 i milioni di euro di lavori previsti, per 43 edifici, che verranno presentati domani nella sala della Provincia da un soddisfatto assessore Cesetti che ha diviso le risorse tra dentro il cratere, 26milioni, e fuori, 22 milioni. Amandola incassa sette milioni di euro: due per l’Istituto Mattei, 3,6 per il complesso di San Francesco e poi 700mila euro a testa per il teatro La Fenice e l’ex casa del fascio. Per Belmonte 170mila euro per il Belvedere, a Falerone 2,3 milioni per l’ex convento francescano, per Monsampietro Morico 600mila euro per le case su Corso Umberto, 2,4milioni per palazzo Giustiniani a Monte Rinaldo e 75mila euro per il teatro di Montottone. Montefortino riceve 2,5milini divisi tra la scuola, un milione, cimitero, campo sportivo e chiesa. Importante investimento anche per Montegiorgio che incassa 2,4milioni per tre interventi, palestra, comune e casa di riposo. Per Massa fermana 670mila euro divisi tra palazzo comunale e palazzo dell'orologio. Guarda con fiducia al futuro Monteleone che riceve oltre 600mila euro pe recuperare un palazzo da destinare ad attività culturali., mentre per Monte Vidon Corrado ci sono 60mila euro per recuperare un garage. 3,2 milioni per Montelparo che metterà a nuovo l’ex convento agostiniano.

Dodici milioni vanno a Fermo, due e mezzo per il Comune, il resto per le scuole, dal Montani 4 milioni, alla don Dino Mancini fino ai 5 milioni per la Da Vinci. 250mila euro per l'ex asilo di Francavilla, 210mila per il cimitero di Lapedona, 100mila euro a MOresco per la chiesa dell'Elmo, 1,5milioni a Petritoli per Santa Maria dei Martiri, 220mila per la chiesa del Crocifissso di Ponzano, 1.3 milioni a Rapagnano per la scuola, 200mila euro a Sant'Elpidio a Mare per scuola Gioa e Comune. Maxi finanziamento per Porto Sant'Elpidio che incassa 3,5 milioni, di cui 1,3 per il municipio e il resto per scuola Collodi e scuola media. In chiusura, 1,3 milioni per la piscina di Santa Vittoria e 2,6 milioni a Servigliano per comune e Convento di santa Maria del Piano. Infine Smerillo che riceve 146mila euro per il cimitero.

Supera i 100 milioni di euro invece l'investimento previsto per la provincia di Ascoli Piceno. Prevede fondi per 32 scuole, 10 municipi e altre 39 opere pubbliche. Per i Comuni più danneggiati (Arquata, Montegallo, Montemonaco) è prevista una particolare attenzione. “Si raggiunge così l'obiettivo dell'integrale finanziamento di edifici scolastici e sedi comunali” spiega la Regione. Ai Comuni dentro il cratere verrà sovvenzionata una ulteriore infrastruttura, oltre a scuole e municipi, mentre per i Comuni fuori dal 'cratere', che non hanno avuto nessuna opera, il Piano garantisce la possibilità di ricevere erogazioni per una sola infrastruttura.

Nel Maceratese arrivano 277milioni e 996 mila. Sono pianificati stanziamenti per 31 scuole, 27 municipi e 59 opere pubbliche.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.