11222017Mer
Last updateMar, 21 Nov 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Nove esempi da imitare per lavoro e impegno sociale: ecco i Maestri fermani

MAESTRILAVORO
migliore maestro

Lungo l’elenco dei premiati, ognuno con la sua motivazione. Tutti arrivati con il sorriso, chi accompagnato da figli, chi da genitori, chi dal sindaco orgoglioso di avere un cittadino da prendere a modello. “Comportamenti che sono sempre più rari e che vanno invece seguiti sempre” commenta il prefetto.

FERMO – Hanno atteso per mesi e finalmente è arrivata la consacrazione ance a casa propria. Dopo la cerimonia che li ha visti protagonisti ad Ancona, con tutti nuovi maestri del lavoro, i nove fermani che si sono distinti per impegno e spirito di sacrificio sono stati ricevuti dal prefetto Di Lullo e dalla presidente della Provincia Canigola.

Lungo l’elenco dei premiati, ognuno con la sua motivazione. Tutti arrivati con il sorriso, chi accompagnato da figli, chi da genitori, chi dal sindaco orgoglioso di avere un cittadino da prendere a modello. “Comportamenti che sono sempre più rari e che vanno invece seguiti sempre” commenta il prefetto.

Maria Rita Grazioli di Amandola, per la Confcommercio di Ascoli Piceno, “ha favorito l’efficacia e la modernizzazione dell’organizzazione del lavoro a chi ha sovrainteso”. Giuseppe Migliore di Porto Sant’Elpidio, per la Artisan shoes di Montegranaro, “ha contribuito in maniera determinante all’organizzazione dell’ufficio campionario e si è distinto nel formare professionalmente e supportare nuovi lavoratori”. Doriana Valori di Ponzano di Fermo, per Bricomax, “Capacità di gestione dei processi amministrativi e commerciali, esperta nei settori merceologici di tendaggi di interno, esterno, arredi e complementi legno…”.  Marina Vita di Montegiorgio, responsabile commerciale della filiale di Fermo di Porto Italiane, “ha sempre svolto con professionalità e accuratezza i ruoli assegnati ed è stata sempre disponibile a formare professionalmente i colleghi”.

Fabio Balacco di Fermo, per la Sigma di Atidona, “ha seguito lo sviluppo dell’azienda dai suoi albori dando un contributo essenziale alla sua crescita. Il suo esempio e l’insegnamento che ha dato hanno consentito il formarsi di un team preparato, coeso e vincente. Ha dimostrato doti di assoluto valore, basi morali solidissime, trasparenza comportamentale verso i superiori e grande disponibilità verso i colleghi”.  Roberto Basili di Monte San Pietrangeli per la Steca di Monte Urano, “si è distinto per perizia, laboriosità’ nell’ambito aziendale nella gestione dei cantieri”. Luigi Luciani di Fermo, per la farmacia Formentini di Ponzano di Fermo, “il contributo offerto al miglioramento dell’azienda è stato importantissimo, si è distinto per il lavoro eseguito e la precisione con cui è stato svolto. Lavoratore instancabile e molto disponibile ha creato un’ottima empatia con i clienti, sempre rispettoso con il titolare e coi colleghi, irreprensibile per le sue doti morali, persona di cui ci si può fidare”. Fausto Montevidoni di Porto Sant’Elpidio, “l’impegno e l’affidabilità hanno contribuito nel tempo a instaurare eccellenti rapporti di lavoro sia con i clienti che con i fornitori dell’azienda di cui è diventato un punto di riferimento. Serietà, onestà e lealtà e senso del dovere lo contraddistinguono, i comportamenti sono da sempre rispettosi sia con i superiori che con i colleghi di lavoro”. Giuliano Vitali di Porto San Giorgio per la Sigma di Altidona, “ha seguito lo sviluppo dell’azienda dai suoi albori, dando un contributo essenziale alla sua crescita”.

“Un onore potervi accogliere, siete un esempio assolutamente positivo per tutti noi” il saluto finale della presidente Canigola.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.