12182017Lun
Last updateLun, 18 Dic 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il Mipel funziona e la vicinanza di theMicam può farlo crescere. Brillano le borse della fermana Tirabasso

Silvia Tirabasso

Un’idea che piacerebbe anche agli imprenditori, viso che un avvicinamento ulteriore potrebbe anche migliorare la location, che va abbellita e magari centralizzata. Del resto, nulla rende più femminile una donna d’un tacco e una borsa.

MILANO – Padiglione 10, alle spalle le scarpe, di fronte una parete multicolore, di lato una con appese alcune delle borse create ed esposte dentro gli stand. È l’ultima barriera da superare prima di perdersi tra i colori del Mipel, il regno della pelle, degli accessori, delle borse e dei cappelli.

Ed è un mondo pieno di colori, di pois, di fiori e di righe quello che Pashbag by L’Atelier du Sac di Silvia Tirabasso, la giovane designer fermana, che ha portato le sue creazioni in 400negozi sparsi per il mondo. Crescendo theMicam, dopo il restyling di Annarita Pilotti, non poteva che trovare vantaggi anche la fiera del nuovo Ad Danny D’Alessandro, brillante 35enne ricco di idee. “Il Mipel mi piace molto, vorrei – sottolinea Annarita Pilotti – accrescerne la sinergia con theMicam”. Un’idea che piacerebbe anche agli imprenditori del MIpel, visto che un avvicinamento ulteriore potrebbe anche migliorare la location, che va abbellita come fatto con i padiglioni principali del Micam e magari centralizzata. Del resto, nulla rende più femminile una donna d’un tacco e una borsa.

Tornando al talento giovanile della Tirabasso, la sua giovane azienda ha presentato la nuova collezione estiva. Se a febbraio ha conquistato la critica con il suo abbinamento pashmina-borsa, a volte sacca, in questa edizione del Mipel a dominare son i colori che mixano toni più romantici a sprazzi di vivacità e di brio. “Abbiamo immaginato una donna contemporanea che sogna di concedersi una tranquilla vacanza ai Tropici e al tempo stesso vorrebbe perdersi nelle folli notti di Las Vegas, che ama lo stile geometrico più rigoroso ma si lascia ammaliare dai fiori più variopinti, mixa con naturalezza il mood etnico e un po’ esotico con quello di ispirazione street e urban”.

L’abbinamento borsa e pashmina resta un punto fermo del brand che punta sempre di più a creare un legame stilistico fra i due accessori. “Nei modelli tinta unita infatti sono la tracolla e il doppio charms, realizzati nella versione stampata e monocolore, ad essere in pendant con la pashmina” spiega la stilista. La nuova linea mare cambia i prodotti, fino a oggi di piccole dimensioni: ecco che arriva la shopping bag ampia e versatile da indossare in coordinato con il pareo e le ciabattine infradito.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.