12162017Sab
Last updateVen, 15 Dic 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Caso Asite - Asja: si è dimesso Cippitelli. Calcinaro: "Gesto di grande dignità"

cippitelliasite

“Ringrazio il presidente Cippitelli per un atto legato a fatti del 2012. Un atto di grande dignità umana che non è nemmeno molto facile da trovare”. LA VICENDA

FERMO – Nove assenti per il consiglio comunale del 31 luglio presieduto da Manolo Bagalini che sostituisce Lorena Massucci. Un consiglio che si preannuncia frizzante e si apre con la comunicazione del sindaco. Inevitabile sul caso Asja-Asite. (LA VICENDA)

“Un’ora fa ho ricevuto le dimissioni di Cippitelli e di sospensione immediata di ogni funzione del Cda” esordisce Paolo Calcinaro che poi aggiunge: “Ringrazio il presidente Cippitelli per un atto legato a fatti del 2012. Un atto di grande dignità umana che non è nemmeno molto facile da trovare”.

Nella sua lettera Cipitelli ha spiegato le ragioni: "Viste le polemiche di queste ultime ore in merito ai chiarimenti richiesti dalla Corte dei Conti, ho assunto la decisione di dimettermi dall'incarico di Presidente del C.d.a. e di Amministratore Delegato dell'Asite, auto-sospendendo le funzioni di consigliere di amministrazione che mi rimangono, per cercare di riportare la giusta e doverosa serenità che la vicenda richiede. Mi spiace molto ripensando al gran lavoro svolto, all'impegno profuso e ai risultati ottenuti in questi 5 anni, esclusivamente finalizzati al bene della società. Dispiace sopratutto dover oggi giustificare quella che fu un’operazione che diede una svolta decisiva e positiva alla drammatica situazione in cui versava la società in quegli anni. Operazione che ancora oggi produce i suoi effetti benefici tanto da garantire alla società stessa stabilità e solidità. Però, proprio per l'attaccamento ad essa, ai suoi dipendenti, ai colleghi del C.d.a. ed alla preziosa attività che tutti hanno svolto e continueranno a svolgere per il bene comune della comunità, è più giusto togliere ogni motivo di disturbo all'esame della vicenda e qualsiasi problema all'Amministrazione tutta. Sono fiducioso e sereno  che si potrà giungere, prima possibile, ad un chiarimento positivo della questione che la Magistratura contabile saprà senza dubbio offrire in tempi brevi. Solamente dopo saremo in grado di tornare con più appropriatezza su alcune questioni. Rimango comunque a disposizione per il disbrigo delle attività che si dovessero presentare come inderogabili ed urgenti fino al nuovo riassetto della governance". 

Il Consigliere Bargoni presenta, a nome di Catalini, Bonanni, Temperini, Tulli e Zacheo, una interrogazione urgente al sindaco “per conoscere le reali richieste da parte della Corte dei conti e i risvolti per il Comune; se l’Amministrazione fosse a conoscenza dell’indagine; quali scelte l’Amministrazione intende adottare per la governance dell’Asite”. Interrogazione urgente a cui il sindaco Paolo Calcinaro non si sottrae, ma solo una volta terminati i punti in discussione tra debiti fuori bilancio e arredo urbano.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.