10182017Mer
Last updateMar, 17 Ott 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Lattanzi in tv: "Sono un povero dignitoso. I ricchi servono per far star meglio tutti"

lattanzi giorgio

“Spendo 5mila euro a sera” commenta un uomo che sta ballando a Forte dei Marmi, dove ci sono spiagge che costano 250 euro al giorno, prima di passare per negozi e locali o salire sula barca da due milioni.

FERMO - Eccolo su Rete 4 Silvano Lattanzi, imprenditore calzaturiero di Casette d’Ete, che parla del partito dei ricchi, si cui sarebbe il fondatore, davanti alle telecamere di ‘Dalla vostra parte’. Con lui, su rete 4, c’è Giorgio, un uomo che vive in macchina, mangia al bar dagli amici, vive senza futuro. “Ma come si fa a pensare a un partito dei ricchi. Se uno è ricco vuole sempre avere di più” è il commento di Giorgio che si affida al cielo “visto che il sindaco di me si è dimenticato, così come si dimentica dei poveri lo Stato. Basterebbe un sussidio per campare decentemente”.

Lattanzi ascolta e poi entra nelal discussione: “Giorgio, siamo in due a dormire in macchina. La vita dell’imprenditore è difficile: io parto da Milano alle 22 e mi fermo a dormire a Bologna perché nonn riesco a tornare nelle Marche per la stanchezza. Credimi che il ricco non pensa sempre ad arricchirsi. Io penso ad aprire ogni giorno la mia azienda. E come me sono in milioni in Italia” ribadisce Lattanzi, re delle scarpe del lusso del distretto fermano. Ma i ricchi nel servizio di Rete 4 non sono poi così belli come li presenta l’imprenditore: “Spendo 5mila euro a sera” commenta un uomo che sta ballando a Forte dei Marmi, dove ci sono spiagge che costano 250 euro al giorno, prima di passare per negozi e locali o salire sula barca da due milioni.

“Il partito dei ricchi è fondamentale, con i poveri non si va avanti” aggiunge un altro. Lattanzi protesta per il taglio del servizio e reagisce anche Trefiletti, l’uomo dei Consumatori: “Qui il problema sono le diseguaglianze e il fatto che i ricchi continuano a diventare sempre più ricchi”. L’imprenditore aggiunge: “Quei ricchi visti in tv sono dei poveracci. I ricchi veri sono quelli che non rubano alle banche fallite, non sono quelli che prendono i milioni al Montepaschi”. Lattanzi si definisce un ‘povero dignitoso’: “Bisogna capire che creando ricchezza e benessere si risolvono i problemi. La prima cosa da fare è lavorare e ritrovare la reputazione e la dignità” ribadisce Lattanzi che sostiene di lavorare 18 ore al giorno. Trefiletti, Federconsumatori, ribatte: “Ma per favore, partiamo dai diritti dei lavoratori e tutto andrà meglio”. L’intesa tra ricchi e poveri è ancora lontana.

Raffaele Vitali

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.