11232017Gio
Last updateGio, 23 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Tecnomodel e Suolificio VS: ecco il calzaturiero che cresce e piace alle griffe. Investimenti milionari tra Fermano e America

taglionastrosuoli

Due imprese modello che hanno cambiato look per stare al passo con il mercato: la prima è di Porto Sant’Elpidio, la seconda di Montegranaro.

 

di Raffaele Vitali

FERMO - C’è chi ce la fa. Due aziende che potrebbero essere protagoniste delle trasmissioni di Radio 24 dedicate a chi è più forte della crisi. Aziende che investono: una che cambia look, la Tecnomodel, un’altra che compra un capannone e ampia.

La prima si trova a Porto Sant’Elpidio ed è una impresa che da 25 anni opera nel settore calzaturiero producendo scarpe artigianali di lusso per uomo e donna. Per la Tecnomodel del tandem Daniele Scotucci e Daniela Funari, una nuova sede luccicante in Via Della Cooperazione in piena zona industriale di Porto Sant’Elpidio. Uffici, centro stile, showroom, polo logistico e produttivo in 2mila e 300 metri quadri di struttura in cui dare spazio a nuove idee e a nuovi progetti. “Un traguardo importante – sottolineano i due titolari - frutto di un lavoro costante e quotidiano con la cura minuziosa dei dettagli e una grande attenzione rivolta al cliente”.

L’azienda è un riferimento per le griffe internazionali e vanta collaborazioni con Chanel, Moschino, Dior, Jean Paul Gaulthier, Givenchy, Borbonese, Sergio Rossi, Jem, Moncler, Tommy Hilfiger, Diesel. “Garantiamo la ricerca dell’eccellenza e della distintività per creare dei prodotti unici nel settore delle calzature e della pelletteria”. E siccome per crescere serve il mondo, ecco l’ulteriore sfida che la Tecnomodel è convinta di vincere grazie alla nuova collezione disegnata da Daniela Funari, la stilista che dopo anni con i marchi dell’alta moda ha puntato sulla propria linea: a ottobre apre lo store ‘Angeli’ a Palm Springs in California. Un punto vendita che diventa anche il link tra Porto Sant’Elpidio e America, un mercato che l’azienda vuole conquistare passo passo. A dimostrazione della capacità di innovazione e di continuo sviluppo, la Tecnomodel ha anche avviato una collaborazione con Studio 70 di Montebelluna, partner strategico per lo sviluppo della divisione athletic per produrre calzature atletico-sportive di altissima qualità.

La seconda azienda che è più forte della crisi è di Montegranaro. È il Suolificio VS. Nato nel 1993 su idea di Fabrizio Vitali, ampliato nel 2005 e ora, con una crescita costante, pronto a investire un milione di euro. È partita dallo stampaggio di suole e di materiale plastico. Poi il primo grande investimento per nuovi macchinari che hanno ampliato il settore, superando il lato suole grazie a pantografi che hanno ampliato il target della clientela. Con i nuovi macchinari è entrata in società la moglie, Orietta Fioravanti. Il lavoro è cresciuto ed ecco il terzo socio, sempre di famiglia, Angelica Vitali nel 2013.

Quindici i dipendenti, di cui 5 con meno di 25 anni. “La crisi? Noi investiamo e cambiamo sede. Da via Turati a un nuovo capannone in contrada Boncore verso Torre San Patrizio”. Questo è stato possibile per una semplice ragione: l’azienda funziona e i clienti sono contenti. “Nonostante il periodo negativo a livello mondiale, la varietà di clientela, l’avere la fiducia di brand importanti e il poterci vantare di prodotti di qualità e tempistiche di consegna brevi, ci hanno permesso di affermarci” spiegano i titolari. Non cala il volume di affari e il momento atteso è arrivato: acquistare un capannone e dare nuova linfa alla produzione. “La speranza è che se il mercato risponderà ancora positivamente si potranno inserire nuove figure, come fatto l’anno scorso. Non illudiamo nessuno, sono tante le persone che ogni giorno passano a chiedere un posto di lavoro”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.