04252017Mar
Last updateMar, 25 Apr 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

L'appello di Confindustria: "Riaprire il Verde Mare per il bene del territorio". Pronta maxi manifestazione in piazza del Popolo

verde mare 3

Gli industriali: "Il camping Verde Mare garantisce al fermano 170mila presenze a stagione. Quello che bisogna comprendere è che la sua chiusura danneggia tutto un mondo, fatto di operai, negozi, attività che vanno dalla costa ai Sibillini”.

FERMO – “Almeno l’esercizio provvisorio, non chiedo altro. Per il resto aspetto il processo dove verrà chiarita la posizione, che per me è di assoluta correttezza, riguardo al Verde Mare” sottolinea il titolare Felice Chiesa dando appuntamento a domani, venerdì, alle 11 in piazza del Popolo a Fermo per una manifestazione pacifica con i proprietari delle roulotte sequestrate insieme al camping.

Il camping è sotto sequestro dai primi giorni di ottobre. Un danno economico enorme per il territorio ed è su questo che punta Confindustria fermo per sollecitare le autorità a trovare una soluzione. “Sempre in attesa dell’iter processuale” precisa l’associazione degli imprenditori di cui felice Chiesa è importante socio.

“Nessuna volontà di entrare nella vicenda giudiziaria, quello che ci preoccupa è l’enorme danno economico che il territorio sta subendo e subirà con l’arrivo della stagione estiva e la mancanza di flussi turistici.

Il camping Verde Mare garantisce al fermano 170mila presenze a stagione. Quello che bisogna comprendere è che la sua chiusura danneggia tutto un mondo, fatto di operai, negozi, attività che vanno dalla costa ai Sibillini”.

Un danno per tutto il fermano questa situazione: “Il titolare Felice Chiesa ha presentato l’istanza per ottenere l’esercizio provvisorio. Speriamo che venga accolta”.

Sono cinquanta i dipendenti diretti del camping, oltre cento quelli che lavorano all’interno. Non quantificabili invece quelli che con il camping lavorano in ogni angolo del Fermano: outlet, attività commerciali, supermercati, musei e ristoranti, solo per citarne alcuni.

“Il nostro appello è che in attesa che la Giustizia faccia il suo corso il camping possa essere riaperto e fatto lavorare. Nell’interesse pubblico di un territorio già duramente colpito dal terremoto e che ha bisogno di poter contare su una delle sue eccellenze turistiche da 40 anni punto di riferimento per visitatori italiani e stranieri”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fermana, invasione di gioia in sala stampa

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.