04252017Mar
Last updateMar, 25 Apr 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Undicimila visitatori per Tipicità. Il format funziona, ma serve di più: "Portiamola nel mondo"

tipicitanastroinaugura

Ospiti importanti, tanti chef, docenti e letterati, ricercatori e cultori della natura che hanno riproposto anche una casa ‘marchigiana’ nella grande piazza dove le piccole realtà hanno trovato spazio, anche grazie alla brillante iniziativa Life in Marche.

FERMO – Un inizio soft, con il sabato che ha aiutato a carburare, poi il pienone domenicale e il lunedì destinato a operatori e curiosi ritardatari. Tre giorni che hanno fatto di fermo il cuore delle Marche. Una regione ferita ma che partendo proprio dalle radici, simbolo della 25esima edizione del festival, si vuole rialzare. O per certi versi già si sta rialzando. Il patron del Festival, che di fiera vuole avere sempre meno, è soddisfatto. Angelo Serri parte dai numeri: “11.500 biglietti staccati (8 euro ognuno) per ammirare le 226 realtà espositive (spiccava come sempre per originalità lo stand del comune di Monte Urano con la sua cassettiera dei sogni delle associaizoni, ndr). A detta dei visitatori e sbirciando nei commenti sui social è stata una Tipicità bellissima sotto l’aspetto scenografico, una vera EXPO, con tante aree interattive, colori caldi ed invitanti, ben 110 eventi”. 

Ospiti importanti, tanti chef, docenti e letterati, ricercatori e cultori della natura che hanno riproposto anche una casa ‘marchigiana’ nella grande piazza dove le piccole realtà hanno trovato spazio, anche grazie alla brillante iniziativa Life in Marche di Luca Capodaglio. “La cosa importante – è il consiglio di Enrico Derflingher, chef pluristellato – è portare questo format nel mondo. Che in Italia siamo bravi lo sappiamo, e spesso ce lo diciamo, ma è il mondo che deve riconoscercelo”. Anche così gli undicimila di oggi potranno raddoppiare cominciando dall’attirare visitatori da altri angoli della regione Marche e quantomeno del centro Italia.

La nuova versione di Tipicità ha cominciato anche questo percorso, aprendo per la prima volta gli stand a Dubai. Una esperienza vincente che, con la collaborazione della coppia Marco Virgili-Sergio belletti, si ripeterà presto. ““Si è respirata una grande voglia di futuro e soprattutto una diffusa solidarietà che è poi la piattaforma sulla quale costruire il domani” conclude Serri soddisfatto anche per l’ottima copertura mediatica, nazionale e locale.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fermana, invasione di gioia in sala stampa

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.