09202017Mer
Last updateMar, 19 Set 2017 3pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Scarpe, borse e vestiti corrono insieme, il Governo investe milioni nel sistema moda. Ma è rottura con i sindacati: sciopero

scarpa lavoro

La trattativa è stata interrotta e domani sono annunciate otto ore di sciopero che potrebbero portare al fermo delle manovie in molte imprese italiane e in particolare del distretto fermano-maceratese. Anche perché la lontananza più grande è proprio tra i sindacati confederali e Assocalzaturifici.

FERMO – Mentre arriva una oggi di milioni di euro per il sistema moda, ovvero Smi (tessile e abbigliamento) Assocalzaturifici (scarpe) Aimpes e Anfao (borse e occhiali), l’inverno di fa caldo sul fronte sindacale.

Neppure il tempo di festeggiare l’annuncio del ministro Carlo Calenda dai tavoli griffati del Pitti sulla nascita di un’unica federazione confindustriale rappresentativa del settore che vale più di 90 miliardi di euro di fatturato, che i sindacati scendono in trincea per il rinnovo del contratto.

La trattativa è stata interrotta e domani sono annunciate otto ore di sciopero che potrebbero portare al fermo delle manovie in molte imprese italiane e in particolare del distretto fermano-maceratese. Anche perché la lontananza più grande è proprio tra i sindacati confederali e Assocalzaturifici. La presidente nazionale Annarita Pilotti è stata chiara: tutti devono dare qualcosa. Lei ha chiesto più flessibilità e di poter disporre del recupero collettivo dei permessi ex festività per affrontare ordini sempre meno logici e stagionali e una concorrenza che cresce i zone dal costo lavoro quasi zero.

Ma i sindacati hanno detto no: “Una proposta inaccettabile”. Peccato, persa un’occasione, almeno per ora, per dare un po’ di serenità a un settore, 80mila gli occupati nelle scarpe, 420mila nel stessile, che da traino del sistema moda ora è diventato un compagno di viaggio zoppicante. Il problema vero è che ci sono aziende che vano benissimo e che quindi ‘drogano’ la percezione di un settore che invece ha tante piccole realtà in crisi. Da qui la richiesta di Assocalzaturifici, che non ha alcuna intenzione di aumentare i guadagnai padronali a discapito dei lavoratori, ma semplicemente fare s^ che il lavoro ci sia ancora in attesa di tempi migliori in cui ridare.

Resa però la nascita del sistema moda ce porterà a unire anche tutte le fiere in un’unica grande settimana della moda. Un primo passo accadrà a settembre 2017. Le associazioni guidate da Claudio Marenzi, Annarita Pilotti, Riccardo Braccialini e Cirillo Marcolin non rinunciano alla propria autonomia, ma si alleano e fanno squadra creando un unico soggetto rappresentante nel mondo. “Andiamo oltre l’immagine” commentano i vertici.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.