Ripensiamo il futuro: Confindustria premia i migliori giovani. Spicca un video sul turismo

ripensarefuturo

La Commissione tecnica ha esaminato centinaia di lavori proposti dai ragazzi, “riscontrando in ciascuno di essi qualità e talento” ha sottolineato il presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Fermo, Fabrizio Luciani.

FERMO - Parterre de roi per la premiazione del concorso 'Ripensiamo il Futuro', ma sono stati i ragazzi delle scuole medie e superiori che hanno partecipato, gli assoluti protagonisti dell'iniziativa.

La Commissione tecnica ha esaminato centinaia di lavori proposti dai ragazzi, “riscontrando in ciascuno di essi qualità e talento” ha sottolineato il presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Fermo, Fabrizio Luciani, che ha annunciato di volersi subito mettersi al lavoro per organizzare il Pmi Day il prossimo 11 novembre. “Il nostro concorso – ha ammesso - è cresciuto ulteriormente in questa edizione e sta diventando sempre più un ponte fondamentale tra scuola e impresa e tra impresa e territori”.

Questi i premiati:

Per la categoria scuole medie, primo premio (borsa di studio di 500 euro) a Virginia Tranali (Isc Falerone, scuola Collodi di Montappone) con un elaborato rappresentativo del lavoro che lega le generazioni; secondo premio (borsa di studio di 250 euro) alle classi II e III C dell'Isc Falerone, scuola Collodi di Montappone che hanno parlato del lavoro partendo da un quadro di Pellizza da Volpedo; menzioni speciali a Sofia Iommi e Riccardo Torresi (scuola Collodi Montappone), Martha Mancini (Scuola Don Bosco Rapagnano), Elena Bersani (Istituto Calvino Piacenza), Sara Guesnia (Ic Leopardi, Saltara).

Per la categoria scuole superiori; primo premio (borsa di studio di 1000 euro) a Martina Annicchiarico, Carmela Santoriello, Rebecca Caravecchia, Salvatore Rodia (Istituto superiore Europa di Pomigliano d'Arco) per un video di promozione del territorio; secondo premio (ex aequo, borsa di studio di 500 euro) a Vittoria Gotti (liceo artistico Manzù di Bergamo) e ad Aurora Forlani, Claudia Sorrenti, Micol Grieco, Ivan Velasquez, Nathaly Zamora (IIS Confalonieri De Chirico, Roma). Menzioni speciali a Giulia Casamenti (Liceo artistico Manzù di Bergamo), Micol Grieco (IIS Gonfalonieri De Chirico, Roma), Andrea Forte, Valentina Pasetti, Alfredo Romano e Pietro Ciccopidi (liceo scientifico Gandini di Lodi), Fiorella Minnucci, Aurora Corazza e Jessica Del Gatto, Alessia Bargoni, Giulia Battistelli, Angelica Berdini, Aurora Marozzi, Camilla Scatasta, Aurora Trapè, Sara Vallesi e Chiara Viozzi (Istituto Carducci Galilei di Fermo).

Il premio per la sezione 'Scuola più partecipativa', di 1000 euro è andato alla scuola che ha inviato più elaborati (286): Ic Da Vinci Ungaretti di Fermo.

Alla cerimonia erano presenti il presidente regionale e vicepresidente nazionale della Piccola Industria di Confindustria Diego Mingarelli, il presidente della Camera di Commercio, Graziano Di Battista, il Prefetto di Fermo, Mara Di Lullo, il consigliere provinciale Stefano Pompozzi, l'assessore comunale di Fermo, Mauro Torresi.