08182019Dom
Last updateDom, 18 Ago 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Il mondo traballa e il petrolio si impenna: camionisti fermani in difficoltà

Emiliano Tomassini

Una famiglia può provare a contenere l’uso dell’auto, il camionista non ha alternative, come ricorda il direttore della Cna Alessandro Migliore.

FERMO - Crisi in Libia, crisi in Venezuela, rapporti incrinati con l’Iran: difficile immaginare una congiuntura meno favorevole per l’Italia e la conseguenza si vede subito. “Il prezzo del carburante è fuori controllo” tuona il portavoce del settore autotrasporto della Cna di Fermo Emiliano Tomassini.

“Per chi del gasolio per autotrazione fa lo strumento per “muovere” la propria azienda, si aggiunge mazzata a mazzata e il futuro non apre a considerazioni meno pessimistiche”. Gli aumenti incontrollati stanno penalizzando un settore già in difficoltà: “La crescita vertiginosa degli ultimi giorni, con aumenti addirittura quotidiani, è una spirale che condanna chi non può fare a meno di fare rifornimenti, soprattutto se si considera che in questi casi un pieno si aggira sui 4-500 litri corrispondenti a circa 1000 km di percorrenza media”. Se una famiglia può provare a contenere l’uso dell’auto, il camionista non ha alternative, come ricorda il direttore della Cna Alessandro Migliore: “L’aumento per un’impresa di autotrasporto è un boomerang dall’effetto duplice, diretto sui costi aziendali e penalizzante sui mancati recuperi di tali aumenti nei prezzi riconosciuti dalla committenza”. 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.