07162019Mar
Last updateMar, 16 Lug 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

La Russia vale 850mila euro al giorno di ordini. Pilotti: 'Mercato fondamentale'. E all'Obuv arriva il premier Conte

pilotti shoereport

Si è aperta l’Obuv Mir Kozi, la fiera internazionale di pelli e calzature più importante del mercato russo.

di Raffaele Vitali

FERMO - Inizio sonnolento, ma i clienti non mancano. Si è aperta l’Obuv Mir Kozi, la fiera internazionale di pelli e calzature più importante del mercato russo. Per capire, nel 2017 l’Italia ha esportato in Russia oltre 6milioni di paia di calzature, per un valore complessivo di 379milioni di euro. Nei primi sei mesi del 2018 l’export calzaturiero verso Mosca vale 161milioni di euro, in calo dell’8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nell’intera area CSI l’export italiano di calzature ha totalizzato oltre 483milioni di euro nel 2017 mentre nei primi sei mesi dell’anno le esportazioni di calzature italiane verso la CSI valgono 212milioni di euro, in calo del 5,3% in valore rispetto ai primi sei mesi del 2017.

“Giorni fondamentali per le nostre imprese. L’ambito ideale dove valorizzare al massimo la qualità, la creatività e la ricerca che le aziende italiane sanno esprimere è l’Obuv” commenta convinta Annarita Pilotti, presidente di Assocalzaturifici. La presidente imprenditrice è da tempo una delle più esposte, come tutto il distretto fermano maceratese, al mercato russo. “Purtroppo il persistere dell’incertezza nel dialogo politico con l’Unione Europea e la stagnazione dei consumi interni dovuta alle continue tensioni valutarie fanno ancora da sfondo all’economia dell’area” prosegue elencando poi i problemi: “In un clima esasperato dal mantenimento delle misure sanzionatorie sull’accesso delle banche russe ai capitali finanziari, è inevitabile che le nostre esportazioni vengano penalizzate in modo significativo”.

Ma di fronte a questo, c’è una nuova attenzione politica verso la Russia: “Il Governo italiano si sta attivamente impegnando per risolvere questa situazione ormai persistente”. E proprio per questo il premier Conte domani sarà tra i corridoi dell’Obuv per far sentire la vicinanza e il sostegno agli imprenditori, 130 in totale di cui la metà merchigiani, a riprova del peso dell’area oltre Urali sul sistema economico regionale. Nuovo colpo 'politico' della PIlotti che già ha portato in passato Gentiloni e diversi ministri dell'Economia.

“La Russia continua a premiare il prodotto italiano di qualità e Assocalzaturifici continua ad investire sul mercato e a sviluppare progetti concreti dando il massimo supporto alle tante imprese che da tempo vi lavorano” conclude la Pilotti che manda un messaggio al ministro Luigi Di Maio: “È importante che il Mise continui ad affiancarci in questo sforzo significativo, finanziando in modo strategico i progetti che mettono al centro le esigenze delle imprese”.

“Nonostante perduri un atteggiamento di prudenza abbiamo l’obbligo di guardare con fiducia alle prossime stagioni, confidando in una maggior stabilità sul mercato russo” aggiunge Arturo Venanzi, imprenditore di Montegranaro e responsabile Russia per Assocalzaturifici che sta lavorando alla mappatura del nuovo universo retail, formatosi in Russia dopo la crisi-trasformazione degli ultimi anni. “Gli ordini russi tra pelli e scarpe raggiungono gli 850mila euro al giorno. Solo la Cina fa meglio, ma in realtà per l’alta gamma la Russia è il primo mercato, con i nostri competitors distanziati di molto. Con un potere di acquisto in aumento ci attendiamo un miglioramento ulteriore delle vendite” chiosa Pier Paolo Celeste, direttore Ice-Agenzia di Mosca.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.