09222018Sab
Last updateSab, 22 Set 2018 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Fare Impresa, operativi gli sportelli di Amandola e Montegiorgio

GYA Montegiorgio 01

I giovani dai 18 ai 35 dei 17 Comuni dell'area del cratere potranno usufruire di un ulteriore servizio che affiancherà le attività degli Informagiovani operativi nelle due città dalla scorsa primavera e di quelli distaccati in altri Comuni del territorio.

FERMO - Sono operativi da qualche giorno ad Amandola e a Montegiorgio gli sportelli “Fare Impresa”, ideati e realizzati dalla Provincia di Fermo all'interno del progetto GenerYAction. I giovani dai 18 ai 35 dei 17 Comuni dell'area del cratere, quindi, potranno usufruire di un ulteriore servizio che affiancherà le attività degli Informagiovani operativi nelle due città dalla scorsa primavera e di quelli distaccati in altri Comuni del territorio.

“Troppe volte soprattutto i ragazzi che intendono fare impresa e che cercano di intercettare specifici fondi - commenta la Presidente Moira Canigola - non hanno la più pallida idea non tanto di cosa chiedere, ma piuttosto di cosa fare per aprire un’attività. La loro idea risulta generica, mentre è piuttosto scarso il livello di conoscenza delle differenze sostanziali e dei punti di partenza per fare impresa. Per tali motivi, dopo un'attenta analisi dei fabbisogni delle aree colpite dal sisma, abbiamo inserito all'interno del progetto GenerYAction un'attività specifica che, ne siamo convinti, risulterà molto utile per le attività presenti e anche per quelle che potranno essere avviate in seguito”.

A gestire i corsi, che si svolgeranno il sabato ad Amandola e il lunedì a Montegiorgio (sempre con orario 10-13), sarà Maria Poli, consulente per le imprese.

“La platea sarà costituita da giovani che intendono fare impresa - spiega la consulente - e la nostra intenzione è quella di partire da una base, su cui poi agganciare le modalità tecniche per realizzare un business plan, riconoscere la normativa adatta e successivamente rendicontare l'investimento realizzato. Sarà un lavoro di consulenza diretta a comprendere se quel determinato investimento ha i requisiti per accedere a quel determinato bando della Comunità Europea, una consulenza di verifica dei requisiti di accesso e valutazione, di supporto nella formazione del progetto”.

L'obiettivo, rimarca la Poli, non è fare una lezione fine a se stessa ma prendere dei concetti, applicarli ai bandi e tentare di fare impresa. “Dopo un primo screening della platea per contestualizzare progettualità ed idee, getteremo le basi dando informazioni che poi potranno essere messe in pratica”, conclude Maria Poli.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.