08152018Mer
Last updateMar, 14 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Piazzale Azzolino, basta polemiche: 'Lavori post sisma necessari per la sicurezza di tutti'

gru

L’ultimo nodo è diventato il posizionamento della gru che per forza di cose deve essere messa tra il bar Violà e la Locanda del Palio.

FERMO – Uno dei palazzi storici di Fermo che prova a rinascere dopo il terremoto. La prima scelta importante, non chiedere la zona rossa per poter permettere a chi vive e lavora attorno al condominio che insiste su Corso Cefalonia e piazzale Azzolino di non chiudere. Poi, il progetto di ricostruzione e l’ok dell’ufficio ricostruzione, una rarità. Tutto come sperato, anche dalla stessa città di Fermo, ma in realtà emergono dei problemi, che sia chiamerebbero in realtà disagi. Polemiche, critiche, prese di posizione contro il cantiere che ha un primo scopo bene definito: ripristinare la sicurezza di tutta l’area. E un secondo, chiaramente, finalizzato a ridare a chi ci viveva e lavorava il proprio tetto.

L’ultimo nodo è diventato il posizionamento della gru che per forza di cose deve essere messa tra il bar Violà e la Locanda del Palio. “La gru è necessaria per l’esecuzione di lavori di riparazione dei danni provocati dal terremoto. Non c’è altro spazio utile dove possa essere collocata, né sul Corso stesso, né su Via della Pescheria”. Del resto, rivendicano i condomini attraverso una nota inviata dall’avvocato Donatella Sciarresi, “Abbiamo pagato a nostre spese la messa in sicurezza senza gravare sul Comune”. Un primo intervento che non ha evitato lo sgombero di una professionista e con famiglie costrette a vivere con le impalcature davanti e la casa piena di muffa anche per le finestre chiuse”.

Ora, la possibilità di ricostruire grazie ai fondi del terremoto. “Ma i lavori vanno fatti entro sei mesi dall’11 maggio 2018, giorno della notifica. Abbiamo una eventuale proroga di 2 mesi. Se il termine non viene rispettato, il contributo è perso, e si può immaginare il danno che ne deriverebbe. È evidente che dall’11 maggio i contatti sono frequenti, e la collaborazione è stata sempre attiva con Comune e residenti”. E proprio gli uffici comunali hanno scelto il luogo dove posizionare la gru, in modo da evitare problemi e danni al sottosuolo ed è emerso, dallo studio pagato dai privati del palazzo, che “il carico a centimetro quadrato determinato dalla presenza della gru è inferiore a quello determinato dai veicoli a motore. La pavimentazione sarà protetta da un telo posto su di essa, per evitare che il cemento sporchi i blocchetti di tufo e i mattoni. Questo accorgimento è elementare. A garanzia di ipotetici danni, che saranno in ogni modo evitati, è stata stipulata una polizza assicurativa, sempre a carico dei proprietari del palazzo”.

Se poi il Comune deciderà tramite un’ordinanza del sindaco di sospendere i lavori e questa sospensione, motivata da interessi diffusi, non inciderà sul termine per l’esecuzione da parte dei proprietari del palazzo, “con buona pace di attività economiche che, dopo aver avuto accesso a tutta la documentazione ed essere informate sugli aspetti tecnici illustrati, trovano evidentemente più divertente partecipare al gioco al massacro”, i lavori verranno rinviati. Questo tenendo sempre presente però un dato: “La riparazione dei danni del terremoto vogliamo sperare che interessi a tutti, sia quella realizzata dagli enti pubblici, sia quella realizzata da privati. Abbiamo avuto un cantiere in Piazza del Popolo per mesi, ma il disagio è stato giustificato dal desiderio di tutti di vedere il Palazzo dei Priori e le sue preziose sale reso sicuro e valorizzato, e giustamente non c’è stata alcuna polemica. Non si capisce davvero perché il privato che partecipa al recupero e alla valorizzazione del centro storico debba essere invece demonizzato e trattato da nemico dei cittadini. Specie se il privato ha investito in passato sulla propria vita personale e professionale nel centro storico”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.