07202018Ven
Last updateGio, 19 Lug 2018 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Nigeriano colpisce con un violento calcio la gamba di un carabiniere. Il sindaco Calcinaro: 'Ferma condanna, ma non generalizziamo'

carabinieri web2

Tutto è successo nel primo pomeriggio: “Grande vicinanza, sostegno e ringraziamento all'Arma ed al carabiniere coinvolto che ho potuto incoraggiare telefonicamente tramite il capitano Roland Peluso".

FERMO – Un normale controllo di documenti, dopo qualche segnalazione dei residenti che parlavano di un uomo molesto, che diventa uno scontro fisico. E alla fine per terra resta un carabiniere con la rotula e la caviglia fortemente contuse, i primi esami escludono fratture, da un colpo sferrato da un nigeriano. “Condanna ferma, seria e responsabile, come nostra natura” commenta il sindaco Paolo Calcinaro, che poi aggiunge: “Pochi giorni fa sono stato il primo a respingere, anche in Consiglio, la condanna che si voleva iscrivere alla città per un episodio isolato (la morte di Emmanuel, ndr). Ora ovviamente non si può generalizzare il gesto di uno contro decine di ragazzi”.

Parole fondamentali in un momento in cui la reazione più scomposta è quella che vuole la ‘caccia al nero’. Erano da poco passate le 14 quando la violenza dell’uomo ha preso il sopravvento. Sono servite più pattuglie dei carabinieri per calmarlo. “Grande vicinanza, sostegno e ringraziamento all'Arma ed al carabiniere coinvolto che ho potuto incoraggiare telefonicamente tramite il capitano Roland Peluso. Sempre più convinto che l'arrivo della Questura a Fermo, con i contingenti di conseguente rinforzo, siano una delle più grandi conquiste per Fermo e Provincia” ha concluso il sindaco.

Presa di posizione anche da parte dei consiglieri regionali di Forza Italia, Marcozzi e Celani: "Quanto accaduto impone una seria riflessione, speriamo senza colore politico, sulla sicurezza, sull’immigrazione e più in generale su disagio sociale imperante. L’apertura a Fermo della Questura e dei Comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza siano un grande passo in avanti per l’intera collettività ma che deve necessariamente essere seguito da adeguati incrementi negli organici delle forze dell’ordine e da una normativa che tuteli opportunamente il loro impagabile lavoro".

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.