07202018Ven
Last updateGio, 19 Lug 2018 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Due anni da chef nel cuore di Fermo: Cognigni cucina e il Gran Caffè Belli festeggia

belli4

E' il giorno della festa: “Non facile, lo ammetto. Ci sono periodi in cui Fermo è al centro del mondo e i clienti arrivano, altri in cui invece è dura resistere. Ma il locale funziona, soprattutto piace agli stranieri, che amano l’idea di mangiare a due passi da piazza del Popolo”.

FERMO – I giovani chef non mancano. Crescono e pure bene tra cucine griffate, l’ultimo è Pierpaolo Ferracuti che viene dal mondo Bottura, o esperienze all’estero. Anni di gavetta e poi, per chi ha forza, coraggio, forse anche un pizzico di follia da abbinare a quello di sale, l’apertura del proprio ristorante. Ma dove aprirlo? La costa sarebbe il luogo ideale. Più persone, più turismo, più movimento in generale. Ma la sfida che due anni fa ha deciso di vivere, e vincere, Claudio Cognigni è di quelle affascinanti: ridare vita al Gran Caffè Belli.

Difficoltà doppia, per una seri di motivi: il Belli è un mix tra un ristorante di alta qualità, con una terrazza invidiabile con vista sul tramonto, e un bar, avendo all’ingresso il classico bancone con cornetti e pasticcini. Questo, in un mondo ormai senza barriere non dovrebbe essere un problema ma un valore aggiunto.ma la mentalità delle metropoli deve ancora conquistare il fermano. Eppure, Cognigni ce l’ha fatta e d’estate con le cene in terrazza e d’inverno con i piatti prelibati che soprattutto a cena attirano i buongustai, ha reso il Belli un ristorante ricercato.

A questo ha abbinato aperitivi e serate musicali, oltre che cene esclusive. “Non facile, lo ammetto. Ci sono periodi in cui Fermo è al centro del mondo e i clienti arrivano, altri in cui invece è dura resistere. Ma il locale funziona, soprattutto piace agli stranieri, che amano l’idea di mangiare a due passi da piazza del Popolo” commenta il titolare Claudio Cognigni che è pronto con il suo ricco menu, e un paio di dj, per festeggiare l’11 luglio, ovvero il compleanno del locale: insalata mare con verdure croccanti, salmone ai tre sali, bruschetta di alici, triglie al pesto di basilico, coda di rospo avvolta nel bacon, risotto ai frutti di mare, filetto di spigola in crosta di patate con caponata di verdure. E il dolce? “Per quello c’è la maxi torta, è un compleanno del resto. Lo faccio per dire grazie a Fermo”. E la riprova è nel prezzo, 25 euro, considerando che inclusa c’è una bottiglia di Lucrezia, il vino dell’azienda Caniette, ogni quattro persone. 

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.