05222018Mar
Last updateLun, 21 Mag 2018 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Rapina alla farmacia Ciucani, smantellata la banda. Il terzo responsabile è sangiorgese

arresto polizia

I tre delinquenti erano stati notati girare per Santa Caterina, il quartiere della farmacia. Movimenti insoliti, con continui cambi alla guida che avevano fatto insospettire diversi residenti. Tanto che alcuni erano arrivati a memorizzare la targa.

FERMO – Preso. I rapinatori della farmacia Ciucani, colpita il 23 aprile da due malviventi a volto coperto con in mano una pistola, sono stati tutti arrestati. Gli uomini del commissariato di Fermo fin dalle prime ore di indagine avevano individuato una pista ben precisa. E oggi, a poche settimane di distanza e dopo i primi due arresti, il blitz che ha portato al fermo anche dell’ultimo uomo ritenuto colpevole. “Sin dai primi dati raccolti dai testimoni e dalle vittime del fatto, si decideva di seguire una strada che portava verso un ben preciso gruppo di persone orbitanti nel mondo della tossicodipendenza locale” spiegano dal commissariato guidato da Stragapede.

I tre delinquenti erano stati notati girare per Santa Caterina, il quartiere della farmacia. Movimenti insoliti, con continui cambi alla guida che avevano fatto insospettire diversi residenti. Tanto che alcuni erano arrivati a memorizzare la targa. La ricostruzione dei fatti ha permesso anche di stabilire chi abbia fato cosa durante il colpo “In effetti mentre uno uomo si posizionava all’esterno dell’esercizio, gli altri due complici scendevano dal mezzo e a piedi si introducevano nella farmacia con le armi, risultate poi giocattolo”.

Rapidamente erano scappati con il denaro della cassa e con il portafoglio del cliente, ad attenderli poco distante c’era il complice a bordo dell’auto che è stata poi trovata a Lido Tre Archi, base del colpo. Al termine della prolungata attività di indagine, grazie anche al supporto della Scientifica, venivano raccolti gli elementi probatori certi a carico di tutti gli autori: G.V. di anni 28 e N.D. di anni 43 entrambi attualmente domiciliati in Porto S. Elpidio, e G.G. di anni 42 residente a Porto San Giorgio.

 I primi due erano stati presi già nella serata del colpo e dopo un lungo interrogatorio uno ha confessato. Oggi l’arresto della terza persona, denunciata in passato per reati analoghi. Di fronte alle prove, il Gip ha emesso le ordinanze di custodia cautelare, chi ai domiciliari, chi con obbligo di permanenza notturna in casa.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.