09212018Ven
Last updateGio, 20 Set 2018 9pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Sicurezza, cambia il piano. Più forze dell'ordine lungo la costa. I sindaci: "Riqualificare Lido Tre Archi è obiettivo di tutti"

prefettoprocuratore
prefetto comitato

Maria Luisa D’Alessandro non parla dell’indagine in corso a Sant’Elpidio: “Il procuratore mantiene il riserbo, perché l’indagine è in una fase delicata. Non si possono dare vantaggi o indicazioni errate”.

FERMO – “Ci ritroviamo ogni settimana. Non possiamo farlo in streaming il Comitato per l’ordine e la sicurezza, ma è una vicinanza costante che abbiamo tra le istituzioni e le forze di Polizia. Il clima di collaborazione è di altissimo livello”. Le proposte, l’impegno dei sindaci e quindi della comunità è in crescita. Per questo anche il procuratore Domenico Seccia non è voluto mancare all’invito del Prefetto Maria Luisa D’Alessandro che non parla dell’indagine in corso a Sant’Elpidio: “Il procuratore mantiene il riserbo, perché l’indagine è in una fase delicata. Non si possono dare vantaggi o indicazioni errate”.

Il messaggio che esce compatto è che il territorio deve sentirsi al sicuro, nonostante gli episodi: “Poi le cose negative accadono, fanno parte dell’indole dell’uomo. Non possiamo promettere, ma possiamo far crescere il sistema di risposta, il metodo delle azioni affrontando le difficoltà date dalla crisi, dai fenomeni sociali di trasformazione” prosegue il prefetto.

Come sostiene il sindaco Nicola Loira i processi vanno governati. “E lo faremo anche usando i fondi che il Governo ha stanziato per i progetti di videosorveglianza. Implementarlo con telecamere che leggono le targhe e studiare una cabina di regia in modo da non mancare mai i punti strategici. Un modo di prevenzione, ma anche di azione perché ci sono auto che fanno parte di black list”.

La presidente della Provincia Moira Canigola sottolinea il metodo: “Sinergia, con il tavolo che dimostra la vicinanza delle istituzioni. Fondamentale confrontarsi”. Controllo e prevenzione non mancano, oggi i fatti eccezionali però portano la paura: “Un dato ve lo do io: corale tifo da parte degli amministratori per il sindaco di Fermo per la riqualificazione di Lido Tre Archi, che non attiene solo alla città di Fermo ma al territorio. No sempre nasce lì la delinquenza, ma magari ci arriva con la ricettazione” chiosa Paolo Calcinaro. In chiusura è il sindaco Alessio Terrenzi a dare una speranza in più alla sua città, scossa dalla morte di Stefano Marilungo, che domani si ritroverà alle 15 per i funerali alla presenza anche del Prefetto: “Sono certo che dalle telecamere avremo la soluzione”.

Ne mentre, è stato rimodificato il patto per la sicurezza, che dopo le bombe alle chiese aveva spinto la questura a destinare più forze dell’ordine al capoluogo. “E quindi torneremo al primo sistema, al potenziamento della costa” aggiunge il Prefetto

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.