07232018Lun
Last updateDom, 22 Lug 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Nuova sede e corso di formazione: i Vigili del Fuoco volontari si aprono alla città

vvfvolontari

“Parliamo di volontari altamente specializzati che seguono un percorso formativo importante. Quello che parte è un percorso di ingresso. Una volta entrati si continua a fare formazione, aspetto a cui noi teniamo particolarmente” ribadisce Santarelli.

FERMO – Una nuova sede per i vigili del fuoco volontari e un nuovo piano di arruolamento. “La nuova casa delle associazioni ha permesso di riorganizzare molte realtà. E ora una nuova casa all’asilo nido San Giuliano. Un immobile inutilizzato in cui oggi entrano per primi i nostri pompieri”. I vigili del fuoco sono i primi a entrare, hanno anche realizzato alcuni lavori, ma saranno poi tante altre le realtà che troveranno casa in quello spazio. “Ci ha convinto la loro progettualità. Collaborano alla realizzazione di eventi e manifestazioni con costanza” ribadisce Ciarrocchi che anticipa che arriveranno nella sede l’Associazione arma aeronautica, i mutilati e invalidi di guerra, gli alpini. Associazioni che prima stavano a piazza Dante e tutte con una connotazione legate alle forze dell’ordine.

Roberto Pizzabiocca e Samuele Santarelli sono il coordinatore e il vice del gruppo. “Noi facciamo parte dell’associazione che a livello nazionale è nata nel 1972 a Torino. Un progetto pilota di protezione civile nato ad Ancona, Fermo e Brescia. Su 700 distaccamenti di vigili del fuoco, 280 vengono gestiti da noi. I nostri servizi a Fermo invece li svolgiamo come protezione civile, in sinergia con il gruppo comunale” spiega Pizzabioocca. Sono partiti dal taxi sociale per approdare oggi al primo corso di formazione che parte il 4 aprile e dura quattro settimane. “Parliamo di volontari altamente specializzati che seguono un percorso formativo importante. Quello che parte è un percorso di ingresso. Una volta entrati si continua a fare formazione, aspetto a cui noi teniamo particolarmente” ribadisce Santarelli.

Una formazione sulle norme e la struttura, una base di Bls, che permette di non fare errori, e poi l’antincendio. “La volontà dell’Amministrazione è chiara nel fatto che ha saputo superare anche i problemi del sisma trovandoci uno spazio”. Il primo corso è quello selettivo: “I lavori che noi facciamo sono legati ad antincendio e sicurezza. Quindi formazione, esercitazione e addestramento sono costanti”.

L’alta professionalità del volontario è sempre più richiesta. “Ma tutti possono partecipare. Noi siamo paralleli al Corpo Vigili del Fuoco. Sono due le associazioni in carica: quelli dei vigili del fuoco in congedo e i volontari. Noi gestiamo caserme dove mancano le stazioni e non è il caso di Fermo”. Sottolinea un ‘problema’ Pizzabiocca: “La nostra terra ha una vocazione sanitaria, siamo la terra delle Misericordie. Ma sarebbe bello che i giovani guardassero anche verso di noi quando scelgono dove fare del volontariato”. Quello dei vigili del fuoco volontari è un corpo nazionale che a livello regionale risponde al dipartimento di protezione civile regionale e che è stato molto attivo in zona sisma.

Dai 18 anni in su, tutti sono i benvenuti per il corso. “Penso che potremo coinvolgere chi deve svolgere lavori socialmente utili” aggiunge l’assessore Alessandro Ciarrocchi. Per la Protezione civile “sono un aiuto corposo e un completamento per le azioni” ribadisce Rosy Canigola che promuove la sua nuova sede, attesa da anni. E come per le Croci, si cercano imprenditori pronti a finanziare l’associazione. “Noi siamo vicini all’associazione, che essendo una onlus non paga il canone e i lavori fatti all’interno della struttura, grazie al supporto dell’impresa edile Santarelli, che ha fatto i lavori gratuitamente”.

La chiusura è di Torresi. “Senza di loro, molte manifestazioni non avremmo mai potute farle. Era giusto dargli una collocazione degna, da oggi proseguiamo con maggiore forza”. Al momento sono 27 i volontari, tutti con attestato antincendio, e già dieci le persone che si sono iscritte all’associazione. E i mezzi? “Abbiamo un 4x4 ed è in arrivo un fuoristrada attrezzato con un modulo antincendio” concludono i coordinatori.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.