07232018Lun
Last updateDom, 22 Lug 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

"Nessun allarme sociale, minaccia sotto controllo". Il prefetto D'Alessandro respinge la navicella spaziale

navicellaspaziale

Da qui la direttiva che riguarda la caduta dei frammenti prevista nel periodo tra il 28/03/2018 e il 04/04/2018 all’interno della fascia di dispersione che corrisponde nelle Regioni a sud dell’Emilia Romagna inclusa.

FERMO – Non ci sarà la fine del mondo e probabilmente non ci saranno neppure tetti sfondati. Ma la paura che la stazione spaziale cinese Tjangong 1 possa cadere sul fermano resta. E così il prefetto Maria Luisa D’Alessandro ha dato delle chiare indicazioni a sindaci e forze dell’ordine durante l’ultimo comitato per l’ordine e la sicurezza. “Nessun allarme sociale: come già diramato anche da molteplici agenzie di stampa, la probabilità che i frammenti cadano su un determinato territorio è assolutamente ridotta a percentuali infinitamente minime e, pertanto, non si può che attendere i prossimi giorni per avere dati più certi”. Da qui la direttiva che riguarda la caduta dei frammenti prevista nel periodo tra il 28/03/2018 e il 04/04/2018 all’interno della fascia di dispersione che corrisponde nelle Regioni a sud dell’Emilia Romagna inclusa.

“La finestra temporale e le traiettorie di impatto al suolo, potranno essere definite con maggiore precisione nel prosieguo dei prossimi giorni ed ore. Se dovessero arrivare indicazioni relative a un coinvolgimento del territorio fermano, si procederà con immediatezza all’attivazione degli organi di coordinamento e gestione della specifica emergenza sul territorio provinciale”. Per ora, guardando il cielo si può solo sperare in una Pasqua piena di sole e stelle.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.