09212018Ven
Last updateVen, 21 Set 2018 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

In attesa della neve, il livello di allerta sale. Il Prefetto di Fermo detta le linee guida

nygelo

Un tempo sarebbero bastati i sacchi di sale e la certezza che pale e mezzi spazzaneve erano pronti nei garage, oggi invece c’è l’allerta social, dove tutti si immedesimano in Giuliacci e rilanciano bollettini meteo che per fortuna non sono quelli dei portali online, ma della Protezione Civile.

FERMO – Pronti a chiudere tutto. Il Fermano vive come dentro il film “L’alba del giorno dopo” in cui si teme l’arrivo della tempesta  (foto) che congelerà tutto. E così, meglio essere organizzati per poter rispondere all’eventuale emergenza. Un tempo sarebbero bastati i sacchi di sale e la certezza che pale e mezzi spazzaneve erano pronti nei garage, oggi invece c’è l’allerta social, dove tutti si immedesimano in Giuliacci e rilanciano bollettini meteo che per fortuna non sono quelli dei portali online, ma della Protezione Civile. Che a sua volta, dopo un paio di casi di scarsa preparazione a livello regionale e comunale, arrivano puntuali con messaggi che variano dall’ansiogeno al fiducioso.

Per far fronte a tutto questo, il prefetto Maria Luisa D’Alessandro ha riunito in prefettura il Comitato Operativo per la Viabilità a cui hanno preso parte il dirigente della Polizia Stradale per le province di Ascoli Piceno e Fermo, i comandanti delle Municipali dei comuni che costeggiano l’autostrada e i rappresentanti di Porto San Giorgio, Sant’Elpidio a Mare, Montegranaro, Montegiorgio e Amandola, il vicepresidente della provincia Stefano Pompozzi, i vertici delle forze dell’ordine, il primario del Pronto Soccorso e un referente dell’Ufficio scolastico.

Il Cov rimarrà attivo attraverso un raccordo continuativo tra le centrali e le sale operative di tutti gli enti ed uffici interessati. In caso di peggioramento dei bollettini meteo, che già prevede neve sul livello del mare, sarà decisa l’eventuale chiusura delle scuole”. dovessero confermare le previsioni di precipitazioni nevose a partire da domenica anche a basse quote fino al livello del mare. La linea guida regionale è di monitorare con attenzione la rete viaria, autostradale e locale, nonché le criticità che potrebbero insorgere in frazioni isolate così come nei centri urbani, su cui dover intervenire a tutela della pubblica e privata incolumità. A fronte di questo, l’ultimo avviso: “Si raccomanda la popolazione di mettersi alla guida solo muniti di gomme termiche o catene a bordo e di guidare con prudenza, nel rispetto delle norme del Codice della Strada, a tutela della propria e altrui incolumità”.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.