08142018Mar
Last updateMar, 14 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Macerata, in ventimila in strada contro il fascismo. Il Procuratore chiude l'indagine su Pamela: tre indagati

maceratasfilata

Il procuratore Giovanni Giorgio definisce a questo punto “chiusa” e giustifica l’accelerazione con il rischio di fuga di Awelima, bloccato ieri in stazione a Milano mentre stava andando in Svizzera. Il movente del delitto però sfugge, ancora non è chiaro.

 MACERATA - “Inchiesta chiusa”. La Procura non ha dubbi: Pamela Mastropietro è stata uccisa. Le risultanze choc della relazione preliminare medico legale depositata hanno preceduto di qualche ora la svolta decisiva nelle indagini per la morte della 18enne romana a Macerata: tre i nigeriani fermati con l'accusa di concorso in omicidio volontario.

In due - Desmond Lucky, 22 anni, e Lucky Awelima, 27 anni - si sono aggiunti a Innocent Oseghale, 29 anni, arrestato già il 31 gennaio, il giorno in cui il cadavere fatto a pezzi di Pamela è stato trovato in due trolley nelle campagne di Pollenza. Tutti respingono le accuse.

Il procuratore Giovanni Giorgio definisce a questo punto “chiusa” e giustifica l’accelerazione con il rischio di fuga di Awelima, bloccato ieri in stazione a Milano mentre stava andando in Svizzera. Il movente del delitto però sfugge, ancora non è chiaro. Un'aggressione sessuale? Una colluttazione seguita all'assunzione di eroina da parte di Pamela o per il prezzo della droga? Per accertare questi aspetti, gli investigatori continueranno a scavare. In tarda mattinata, dopo interrogatori fiume iniziati ieri nella caserma dei carabinieri, sono scattati i due fermi disposti dalla Procura per Lucky, già tirato in ballo da Oseghale come fornitore di una piccola dose di droga a Pamela, e per Awelima. Entrambi si dicono estranei, ma ci sarebbero dei riscontri tecnici a inguaiarli. Gli addebiti per tutti sono pesanti: concorso in omicidio, vilipendio, distruzione e occultamento di cadavere, spaccio di droga. Sarà il gip nei prossimi giorni a valutare se convalidare o meno le misure cautelari.

Poche ore prima, Macerata si è fermata, invasa pacificamente da ventimila persone: un corteo lungo due chilometri per dire no a “ogni fascismo e ogni razzismo». In molti sfilano con il fazzoletto dell'Anpi, che ufficialmente non ha preso parte, o con la bandiera italiana. Alle sei della sera sparisce anche la paura che ha spinto il sindaco Romano Carancini a blindare la città chiudendo scuole, trasporti pubblici, teatri e musei: i tanto temuti incidenti non ci sono stati, nessuno ha tentato di entrare nel centro storico presidiato dalle forze dell'ordine con un dispositivo massiccio e quasi invisibile, nessuna vetrina e nessun bancomat sono stati presi d'assalto. “Continuo a non essere d'accordo sulla necessità di manifestare a pochi giorni da queste tragedie che ci hanno colpito, ma sono con il cuore accanto ad ogni forza democratica che ha sfilato in città” ha ribadito il primo cittadino.

“Siamo 30mila” dicono soddisfatti, anche se la questura parla di 10mila persone. “Questo è il corteo della gente che non ci sta, che non rimane in silenzio davanti ad un atto fascista e terrorista”. E sono loro a dedicare il corteo ai sei migranti feriti da Luca Traini e anche a Pamela, la diciottenne massacrata la cui morte ha dato il via a tutta questa follia. “L'hanno uccisa due volte, l'hanno uccisa anche quei fascisti che dicono di volerla vendicare”. Non mancano le critiche a Minniti, “la testa d'uovo che fa sfilare i fascisti e vieta i cortei antifascisti”, e a Renzi, “tu e il tuo partito siete i veri malati, tu che hai scelto il silenzio per paura di perdere qualche voto e sperare di averne qualcun altro”. C’è tanta politica nella manifestazione, tanto che per Nicola Fratoianni e Pippo Civati “questa è la sconfitta del Pd, dovevano esserci e non ci sono. Non serve il silenzio ma la schiena dritta di chi dice che contro il fascismo e il razzismo si va in piazza”.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.