12112017Lun
Last updateLun, 11 Dic 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

55 telecamere in azione, Fermo investe sulla sicurezza: "Torre di Palme e Lido i prossimi step"

torresi mauro

Altro elemento del piano sicurezza è quello del programma Ocr che serve a monitorare le vie principali di accesso alle città controllando le targhe che passano e che coinvolge il capoluogo con i comuni di Montegranaro, Sant’Elpidio a Mare, Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio.

di Raffaele Vitali

FERMO – Obiettivo sicurezza. Per raggiungerla Fermo sta investendo molto nella videosorveglianza. “Al momento sono 48 le telecamere attive sul territorio e continuano ad aumentare” spiega l’assessore alla sicurezza Mauro Torresi. Sette nuove sono state installate e sono operative nelal zona dell’ex Cops, ovvero dove si trova il nuovo commissariato della Polizia di Fermo. “Altre due, invece, sono pronte per Torre di Palme. Non appena avremo l’ok dalla Prefettura le istalleremo” aggiunge.

C’è poi il miglioramento dell’immagine e del sistema di registrazione: “Abbiamo inserito a Bilancio 15mila euro per collegare tutte le telecamere alla centrale unica del comando dei vigili in piazza Dante. Passano così da ‘un registrano in loco’ a ‘in remoto’ che permette un intervento ancora più rapido”. Prossimo step: “Metteremo altre telecamere sul lungomare di Lido, dove al momento ce ne è solo una attiva. E poi a Capodarco” ribadisce Torresi.

Altro elemento del piano sicurezza è quello del programma Ocr che serve a monitorare le vie principali di accesso alle città controllando le targhe che passano e che coinvolge il capoluogo con i comuni di Montegranaro, Sant’Elpidio a Mare, Porto Sant’Elpidio e Porto San Giorgio. “Fermo è pronta con le sue cinque telecamere”. Se ne è discusso in Prefettura e ogni comune ha fatto il punto sulla sua situazione. C’è chi è più avanti, avendo già comperato le telecamere, che valgono 5mila euro l’una, come Sant’Elpidio e Porto Sant’Elpidio e chi ha pianificato gli acquisti, come Montegranaro e Porto San Giorgio, a cui dovrebbe servirne solo una da posizionare in zona rotonda cimitero, visto che le altre arterie sono controllate da Fermo e Porto Sant’Elpidio.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.