12112017Lun
Last updateLun, 11 Dic 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il giudice revoca i domiciliari: Paniconi, uno dei due bombaroli, torna in carcecre

bordonipaniconi

L’uomo, condannato in via definitiva, dovrà ora scontare una reclusione di 2 anni e 7 mesi nel carcere di Fermo.

FERMO - Niente domiciliari, niente servizi sociali. Il giudice ha detto no e così è partito l’ordine di carcerazione da parte della Procura di Fermo che i carabinieri hanno eseguito. A finire dietro le sbarre del carcere di Fermo è Martino Paniconi, uno dei due bombaroli delle chiese, che era ai domiciliari, dopo la decisione del Gip, non confermata dal Riesame.

Il reato contestato è di porto abusivo di armi ed esplosivi e danneggiamento aggravato. I fatti risalgono all’estate 2016 (leggi) quando gli inquirenti riuscirono a risalire a Paniconi e a Marco Bordoni, ritenuti responsabili degli ordigni fatti esplodere davanti all’arcidiocesi a diverse chiese fermane. L’uomo, condannato in via definitiva, dovrà ora scontare una reclusione di 2 anni e 7 mesi nel carcere di Fermo.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.