12182017Lun
Last updateLun, 18 Dic 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Fermo, abbandonano rifiuti, ma lasciano tracce indelebili: scoperti 15 incivili

rifiutilido

Ma va anche segnalato ciò che va bene e il miglior esempio è stato registrato a Santa Caterina dove i residenti stanno dimostrando di poter rendere al meglio il nuovo sistema di isole informatizzate ma riescono anche a collaborare con il servizio.

FERMO – Sono in strada da quindici giorni i volontari della Lida (servizio di vigilanza zoofila ambientale) e già si stanno vedendo i risultati dei controlli sul territorio per combattere l’abbandono indiscriminato di rifiuti.

In un primo e sommario report effettuato al termine di sole due settimane di attività, sono stati svolti più di 7 servizi, dei quali 4 sulle vie pubbliche con cui le guardie volontarie hanno accertato conferimenti errati di rifiuti, sacchi di immondizia ritrovati abbandonati in prossimità di cassonetti e isole ecologiche; sono stati una quindicina i trasgressori segnalati alla Polizia Locale. Le guardie zoofile hanno proceduto anche a segnalare i siti i cui sono stati ritrovati i rifiuti abbandonati o conferiti in modo scorretto come frigoriferi, biciclette, parti di cucine, gomma, plastica, collanti, cartongesso che sono stati ritrovati in particolare nella zona di Lido Tre Archi, in via Pietro Nenni, via Falcone, via Pompeiana, senza contare le segnalazioni di abbandoni lungo il Tenna che sono ancora in fase di individuazione e di gestione.

Primi buoni riscontri del servizio frutto della convenzione tra Lida, Polizia Locale, Fermo Asite che il sindaco Paolo Calcinaro e l’assessore all’ambiente Alessandro Ciarrocchi commentano in maniera positiva: “Abbiamo sempre chiesto la collaborazione dei cittadini e ci siamo sempre appellati al loro senso civico; abbiamo accompagnato i residenti al cambiamento in modo graduale, con incontri, campagne informative e con l’azione degli ecovolontari ma, come nel caso di Lido Tre Archi, i furbetti si lamentano a dispetto di chi rispetta le regole”. “Da un lato contrastiamo i conferimenti illeciti – aggiungono – dall’altro la nostra azione amministrativa si sta concentrando ad ottimizzare al meglio il servizio di raccolta”.

Ma va anche segnalato ciò che va bene e il miglior esempio è stato registrato a Santa Caterina dove i residenti stanno dimostrando di poter rendere al meglio il nuovo sistema di isole informatizzate ma riescono anche a collaborare con il servizio: “E’ proprio grazie a loro segnalazioni che l’Asite attiverà da ottobre un servizio per la raccolta del verde proveniente dai giardini”. Per segnalazioni: 0734 992956 – 346 6951192 – 348 2518751

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.