09262017Mar
Last updateMar, 26 Set 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Va a fuoco la cappa della cucina: titolare eroe salva la Trattoria Emilio

emiliopompieri
emiliopompieri2

Distrutta la cappa, ma salvato il locale e l’interno palazzo, considerando che il ristorante sta al piano terra di un palazzo storico nel cuore di piazzetta. “Oggi era il nostro giorno di riapertura, credo che almeno due settimane ora dovremo richiudere” commenta Marcello Polverini.

di Raffaele Vitali

FERMO - La Trattoria da Emilio, in via Visconti nel cuore di Piazzetta a Fermo, è salva. Ma solo grazie al suo titolare, Marcello Polverini, che ha superato ogni paura e utilizzando il suo estintore e quelli prestati da alcune attività vicine è riuscito a fermare il fuoco che stava divorando la cucina. Questo in attesa dei vigili del fuoco, che sono arrivati dopo 40’ perché già impegnati con più squadre a domare un incendio a Monte Rinaldo.

“È successo tutto in pochi attimi – racconta Marcello Polverini con la maglia sporca di polvere – quelli necessari ala cappa per aspirare una piccola fiamma, forse prodotta da un filo di grasso della carne in cottura, che ha scatenato l’incendio. Ho preso il mio estitnrore, ma non bastava, sentivo le travi di legno scricchiolare attornoa alla cappa. sono corso al tabacchi e ho preso un altro estintore. E poi un altro...”. Quella della trattoria Emilio è una cappa con un tubo lungo 15 metri, molto potente. Per questo è stato fondamentale l’intervento immediato del ristoratore, che ha davvero rischiato la propria vita, per ridurre la forza delle fiamme.

Distrutta la cappa, ma salvato il locale e l’interno palazzo, considerando che il ristorante sta al piano terra di un palazzo storico nel cuore di piazzetta. “Oggi era il nostro giorno di riapertura, credo che almeno due settimane ora dovremo richiudere”. Non è un lavoro semplice il ripristino della cappa, visto che si parla di un tubo di 15 metri che da terra arriva al tetto del palazzo. Tra pezzo, manodopera e pulizia dei locali il danno si aggira sui trentamila euro. "Purtroppo può accadere, questo è un incendio non preventivabile. Le cappe di solito si bloccano prima, ma questa è molto potente proprio per la sua conformazione" spiegano i vigili del fuoco.

Ma Marcello non demorde, intanto ha salvato il ristorante, punto di riferimento per centinaia di persone ogni giorno. Fuori, davanti alla porta con l’aria impregnata di bruciato, le figlie e le dipendenti. Paura, tanta, soprattutto per Marcello che le fiamme le ha volute affrontare da solo. Ma ora resta la consapevolezza che presto si riparte. La riapertura è solo rinviata. di Raffaele Vitali

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.