09222017Ven
Last updateGio, 21 Set 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Bagni e docce per tutti, Fermo fa della spiaggia libera il cuore del turismo estivo

doccia Casabianca

Un intervento che prosegue il percorso inziato l’estte scosa con le prime passerelle per diversamente abili sempre nei vari tratti di spiaggia libera del litorale fermano.

FERMO – La campagna pubblicitaria dell’estate di Fermo punta sul mare, su Marina Palmense e Lido di Fermo. Una campagna che ha messo in risalto il low cost, visto che Fermo è dotata per gan parte di spiagge libere. Ma non basta il risparmio se no ci son i servizi.e  così, ecco la mossa dell’assessore Alessandro Ciarrocchi: bagni pubblici e docce dal primo luglio sulle spiagge libere di Lido e Casabianca di Fermo.

Un intervento che prosegue il percorso inziato l’estte scosa con le prime passerelle per diversamente abili sempre nei vari tratti di spiaggia libera del litorale fermano. I lavori in corso prevedono l’istallazione di 2 bagni e quattro docce, che sono dotate un sistema di riscaldamento dell’acqua con il sole. Tra l’altro, non i classici bagni chimici, ma piccole strutture di qualità: un bagno ed una doccia nei pressi dell’anfiteatro della Piazza a Lido, un altro bagno e doccia nei pressi della fascia verde di Casabianca, una doccia a sud nei pressi dei campeggi di Lido ed è stata ripristinata una doccia a Lido Tre Archi. Altri 2 bagni e altre sei docce verranno realizzati nel 2018 a Marina Palmense e Lido Tre Archi.

“Abbiamo fortemente voluto questo intervento come Amministrazione Comunale non appena insediati perché lo riteniamo, in primis, un atto di civiltà ed in secondo luogo un servizio dovuto e, per questo, necessario per rispondere a tutti i requisiti essenziali per fare una politica turistica di qualità in quanto Fermo è una città che fa del turismo balneare uno dei suoi punti di forza” commenta Ciarrocchi.

I lavori sono stai eseguiti dall’Asite dopo che il Consiglio comunale aveva deliberato di confermare alla Partecipata la manutenzione e la pulizia dell’arenile demaniale, prevedendo come servizio integrativo anche la fornitura di nuovi spazi per docce e bagni pubblici. “Prima spiaggia delle Marche? Non ho posto particolare attenzione a questo, l’importante ra averli visto che poco dopo l’insediamento cittadini e turisti mi hanno chiesto di dotare tutte le spiagge libere di passerelle per passeggini e carrozzine. Confrontandomi con gli operatori balneari, abbiamo investito sulle spiagge libere così da sgravare anche gli chalet”.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.