Buste aperte. Carron Spa, un colosso trevigiano per costruire il nuovo ospedale di Fermo

firmaospedale

Tra le prime 40 imprese edilizie con un fatturato di 451 milioni di euro. 203 i dipendenti, con una età madia di 42 anni per una impresa edile che costruisce scuole, aziende, come il nuovo polo di Gucci in Toscana.


FERMO – Arriva da Treviso l’azienda che, provvisoriamente, si è aggiudicata la realizzazione del nuovo ospedale di Campiglione a Fermo. La commissioni giudicatrice per la gara di appalto ha aperto le buste. Un’operazione attesa da tempo, soprattutto dalle quattro imprese in gara. Al primo posto, dopo la valutazione di offerta economica e tecnica, si è classificata la Carron Cav. Angelo S.p.A., al secondo Itinera S.p.A., al terzo Kostruttiva S.C.P.A. e al quarto Inso S.p.A.

La ditta vincitrice è un colosso, tra le prime 40 imprese edilizie con un fatturato di 451 milioni di euro. 203 i dipendenti, con una età madia di 42 anni per una impresa edile che costruisce scuole, aziende, come il nuovo polo di Gucci in Toscana, viadotti e restaura complessi antichi. È impegnata a Onna, città martoriata dal terremoto che con Fermo diventerebbe l’operazione più lontana dalla casa madre per una azienda che opera principalmente nel nord est. Ora la Carron Spa dovrà compiere un piccolo miracolo: consegnare entro il 2019 la struttura che farà del Fermano un punto di riferimento della sanità regionale.

Raffaele Vitali