08192019Lun
Last updateLun, 19 Ago 2019 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

27 gennaio, musica, convegni, documentari: la storia per un giorno risveglia la memoria

stefanpompozzi

Per celebrarlo al meglio la Provincia, e il consigliere alla Cultura Pompozzi, hanno coinvolto tutti i soggetti del Fermano: “Vogliamo ricordare la shoah per combattere l’indifferenza” ribadisce Carlo Verducci, presidente del Conservatorio.

FERMO – Il 27 gennaio si pensa. Un giorno, almeno uno all’anno, la storia torna protagonista. Lo fa con una delle pagine più atroci, più violente, ma anche quella che ha dato speranza al mondo, per la reazione della gente, per gli atti eroici, per la solidarietà che ha saputo creare tra le persone. È il Giorno della Memoria, quello in cui lo sterminio degli ebrei viene ricordato, approfondito e superato, magari grazie alla musica o alle parole dei libri o di chi c’era e ancora vuole raccontare.

Per celebrarlo al meglio la provincia, e il consigliere alla Cultura Pompozzi, ha coinvolto la Prefettura di Fermo, i Comuni, le scuole, il Conservatorio “G.B. Pergolesi”, l’ISML di Fermo, l’Associazione Casa della Memoria di Servigliano e il Circolo del Cinema “Metropolis” di Porto San Giorgio per un ricco programma unitario di eventi.

Ogni angolo del Fermano è stato coinvolto, con un cuore a Fermo, nella Sala dei Ritratti. “Da segnalare, la cerimonia che si terrà domattina alle 11 in piazza del Popolo a Fermo con la consegna della medaglia d'onore del Presidente della Repubblica a un insigne cittadino italiano deportato nei lager nazisti”.

Quella di domani sarà ovviamente la giornata più piena di appuntamenti, ma il programma prosegue fino al 4 febbraio tra incontri pubblici, di concerti e di proiezioni di film e documentari sul tema della shoah e della Resistenza in Italia, che si terranno nei Comuni di Fermo, Grottazzolina, Monterubbiano, Monte San Pietrangeli, Monte Urano, Sant’Elpidio a Mare, Servigliano e Porto San Giorgio.

Protagonisti sono il conservatorio Pergolesi e l’Isml. Il Comune di Fermo ha messo a disposizione strutture e pensieri: Come istituzioni abbiamo una grande responsabilità: quella di far crescere il germoglio della testimonianza indiretta, visto che le testimonianze dirette si stanno esaurendo, affinché non ci sia indifferenza”. Le parole di Paolo Calcinaro, primo cittadino di Fermo, riassumono il pensiero delle istituzioni, quelle che provano a “far ricordare la shoah per combattere l’indifferenza” ribadisce Carlo Verducci, presidente del Conservatorio che con la musica parla un linguaggio universale. Come cercheranno di far capire le professoresse Cristiana Arena e Simona Ampolo Rella nel concerto di domani sera alle 21 con l’esecuzione di brani di autori di origine ebraica o legati in vario modo all’ebraismo che si alterneranno senza soluzione di continuità a una conferenza storico musicologica sui temi della Resistenza in Italia.

Toccante sarà anche il videoclip “Memoria Sterminata”, realizzato dal Circolo del Cinema “Metropolis” e dall’Associazione Culturale “Il Cielo sopra Berlino”. Un montaggio di sequenze cinematografiche e documentari sul tema della Shoah e di altri genocidi (in Bosnia, in Ruanda, in Armenia, nel Congo) con accompagnamento di brani musica leggera e rock contemporanea. Lo si potrà ammirare a Sant’Elpidio a Mare all’Auditorium Giusti: “Abbiamo aderito alla proposta che ci è stata fatta dal Circolo del Cinema Metropolis per questa importante giornata – commenta il sindaco Alessio Terrenzi – nella convinzione che non si possa dimenticare quello che è stato. Le giovani generazioni, soprattutto, tendono a guardare con distacco ai tragici eventi che si ricordano con la Giornata della Memoria e mi auguro che vogliano partecipare con attenzione, senza sottovalutare il momento di riflessione proposto”.

Se domani è il clou, con numerose scuole coinvolte con cineforum e convegni, imperdibile è lo spettacolo de 4 febbraio alle 18 che rievocherà quanto accaduto nel ghetto di Terzin istituito dai nazisti nel 1941, nel quale furono internate 140 mila persone, fra cui 15 mila bambini.

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.