04272017Gio
Last updateGio, 27 Apr 2017 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Scafà, Gatti e Anna, gli albergatori che rendono 'familiari' i terremotati tra liscio, cenoni e brindisi

CRI babbo natale camping

“I miei terremotati (una trentina) sono fantastici. Hanno fatto gli addobbi natalizi, i centrotavola, l'albero di Natale, tutto – sottolinea Scafà - per fare in modo che questa fosse anche la loro casa”. E negli hotel di Fermo il capodanno col sindaco Calcinaro.

di Raffaele Vitali

PORTO SAN GIORGIO – Inizialmente li hanno dovuti accogliere, poi li hanno adottati. Sono gli albergatori che ospitano gli sfollati dai comuni terremotati. Persone come loro che avrebbero passato il Natale in famiglia e che invece lo trascorreranno nelle strutture che gestiscono assieme a chi ha perso tutto.

In prima linea c’è Luciano Scafà, titolare del David Palace, albergo quattro stelle di Porto San Giorgio. Per lui un giorno speciale con i terremotati, che gli hanno donato una targa con scritto “grazie di cuore per averci appoggiato e sostenuto in un momento così difficile” firmato 'i terremotati 2016'.

“I miei terremotati (una trentina) sono fantastici. Hanno fatto gli addobbi natalizi, i centrotavola, l'albero di Natale, tutto – sottolinea Scafà - per fare in modo che questa fosse anche la loro casa”. Dopo un Natale sottotono, un Capodanno in cui brindare a un futuro migliore. “Per me sono ospiti di serie a” ribadisce Scafà che ha preparato un menu a base di pesce, con tanto di lenticchie saranno 'marinare’ accompagnate da rana pescatrice al rosmarino.

Spostandosi di qualche chilometro, a Porto Sant’Elpidio si ballerà con il liscio al camping Holiday di Daniele Gatti, dove sono ospitati 560 sfollati oltre a numerosi volontari della Protezione Civile. Per tutti il cenone affidato allo chef Pietro Ponziani. “Qui – spiega il direttore del centro Daniele Gatti - abbiamo molte persone anziane. Saranno in molti a trascorrere il Capodanno con noi, non credo che andranno dai parenti. Anzi, sono i parenti - figli, nipoti - che stanno raggiungendo i nostri ospiti. Il clima che si respira? A me sembra di serenità”. Restando nel Fermano, c’è Fermo. Questa sera si festeggi all’hotel Charlie: “Ci sarò anche io, voglio brindare con i nostri ospiti a un 2017 migliore” ribadisce il sindaco Paolo Calcinaro che rinuncerà ad amici e parenti per dare un segno vero di vicinanza.

Terza tappa San Benedetto del Tronto. “Sono persone eccezionali, ormai siamo una famiglia” racconta Anna, che con il marito gestisce il Relax di San Benedetto del Tronto dove sono ospitati la maggior parte dei cittadini di Accumoli. “Da noi sono in 200 - aggiunge la signora Anna - soprattutto famiglie con bambini. Stasera? Cenone con musica”. “San Benedetto ospita nelle sue strutture alberghiere 1.200 persone. Direi che si sono integrate” conclude il primo cittadino Pasqualino Piunti.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fermana, invasione di gioia in sala stampa

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.