11172019Dom
Last updateDom, 17 Nov 2019 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Monteriù, il nome nuovo della Cavalcata. Giacobbi lascia la vicepresidenza e si dedica al canapo

fiorenza5

“E’ una risorsa, l'ha dimostrato negli anni e continuerà ad esserlo. Mi fa piacere la concorde indicazione sulla figura di Andrea Monteriù, che conosco e stimo, sia per la sua passione che per le capacità organizzative, che ho apprezzato in altri settori in questi mesi da sindaco”.

FERMO – Un momento importante per la Cavalcata dell’Assunta che cambia una delle due figure al vertice. Remo Giacobbi, storico volto della rievocazione, ha rassegnato le dimissioni: “Lascio la Cavalcata non per mancanza di voglia o altro, ma perché ho bisogno di prendermi un periodo di riposo da un impegno che mi ha sempre assorbito moltissimo, a cui ho dedicato tanto ma di cui vado estremamente orgoglioso”. E ieri è stato scelto il suo erede. Il consiglio di Cernita all’unanimità ha incoronato vicepresidente Andrea Monteriù. Affiancherà Leonello Alessandrini.

È stata una lunga ricerca quella che ha portato a Monteriù, frutto di incontri, confronti, proposte. Alla fine il suo è stato il nome che ha unito ogni contrada, dai priori ai direttivi. Nato a Campolege, cresciuto sotto la contrada Castello, l’ingegnere 41enne ora “sarà parte di ogni contrada”. Sa di avere di fronte a sé un compito non semplice: “Dal vice presidente uscente raccolgo un'eredità importante, di cui farò tesoro. E' un impegno stimolante e lavorerò per essere all'altezza delle aspettative. La Cavalcata è l'evento centrale per la nostra città e la contraddistingue a livello nazionale: sarebbe auspicabile poter attuare tutte quelle strategie che possano portarla oltre i confini nazionali. Questo ruolo è molto delicato, è centrale, lo vivo come portavoce dei volontari che tutto l'anno donano il proprio tempo affinché la rievocazione sia ogni anno più bella”. Dal neo vice un grazie anche al sindaco Paolo Calcinaro e all’assessore Mauro Torresi.

Remo Giacobbi non uscirà comunque di scena: “Mi fa piacere che mi abbiano chiesto di continuare a dare qualcosa e lo farò, seguendo il tiro alla fune e il campionato”. E sull’impegno che non si ferma dello storico vicepresidente parla anche Calcinaro: “E’ una risorsa, l'ha dimostrato negli anni e continuerà ad esserlo. Mi fa piacere la concorde indicazione sulla figura di Andrea Monteriù, che conosco e stimo, sia per la sua passione che per le capacità organizzative, che ho apprezzato in altri settori in questi mesi da sindaco”. Il benvenuto finale arriva da chi dovrà inserirlo nella gestione della Rievocazione, Leonello Alessandrini: “Andrea entra a far parte di una famiglia meravigliosa, qualcuno la definisce la più bella di Fermo, quella della Cavalcata”.

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Sauro Longhi, il rettore della contaminazione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.