11122019Mar
Last updateMar, 12 Nov 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Donare sangue per non vivere in emergenza: l'Avis di Fermo in festa aspetta nuovi associati

avispiazza
avisfermodirettivo

È stata una giornata tra riflessione e festa, anche per il format rinnovato delle celebrazioni tra spettacolo, teatro con Macchini e Gallucci, e cultura, visita ai musei, prima della messa a cui hanno preso parte anche gli assessori Giampieri e Torresi.

FERMO – Una grande festa per dire ‘cresciamo ancora’. I donatori Avis di Fermo si sono ritrovati per brindare ai 65 anni dell’associazione.

Il presidente regionale Massimo Lauri ha tenuto a battesimo la ricorrenza, affiancato dal presidente provinciale Lanciotti. Sono loro che hanno consegnato la medaglia d’oro al presidente Avis comunale Gianmatteo Donati che ha sottolineato, ringraziando, i due punti fermi dell’associazione: la centralità del donatore e l'importanza del donare.

È stata una giornata tra riflessione e festa, anche per il format rinnovato delle celebrazioni tra spettacolo, teatro con Macchini e Gallucci, e cultura, visita ai musei, prima della messa a cui hanno preso parte anche gli assessori Giampieri e Torresi.

 “L'emergenza dimostra che bisogna essere donatori sempre, tutti volevano donare dopo l'emergenza terremoto ma il percorso è a step e non si diventa donatori dall’oggi al domani”. Questa la lezione che il terremoto ha dato ai fermani che ora sono chiamati a un impegno vero, entrando negli uffici dell’Avis.

Donare è un desiderio, oltre ce un impegno. E non basta. Lanciotti, infatti, ha chiesto impegno durante i consigli, di diventare parte attiva dell’Avis che ha bisogno di collaboratori, perché il lavoro di presidente, segretari e tesorieri è tanto e faticoso.

A festeggiare la sezione di Fermo sono arrivati rappresentanti di ogni angolo regionale, ben trenta le associazioni presenti alla messa (tra cui Ancona, San Severino, Macerata, Porto Sant'Elpidio, Sant'Elpidio a Mare, Petritoli, Montefelcino, Montegiorgio, Torre San Patrizio, Montegranaro e Porto San Giorgio) e al pranzo all’Astoria che ha coinvolto 300 persone. E per ci vuole diventare donatore, basta una telefonata e chiedere un appuntamento allo 0734 229200 o al 328 5940920.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Sauro Longhi, il rettore della contaminazione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.