Più nuotatori e attività, nuovo tetto e infissi. "Investiamo 700mila euro sulla piscina"

piscina

La Virtus Buonconvento gestirà per altri 15 anni la sruttura e annuncia gli inrteventi. Il sindaco: "L’attenzione verso questa struttura e chi la gestisce c’è, tanto da attirare pubblicità. La nostra piscina ha sempre più un carattere comprensoriale".

di Chiara Morini

FERMO – La Virtus Buonconvento si conferma nella gestione della piscina comunale di Fermo. Il presidente della società. Gianluca Valeri, passa però il testimone della direzione al suo collega Marco Cicconi, che arriva da Roma, ma è originario di Fermo.

La Virtus Buonconvento ha vinto un bando europeo di concessione, e gestirà la piscina per i prossimi 15 anni. Il progetto presentato, entro tre anni dalla stipula del contratto con il comune di Fermo, prevede alcune migliorie da fare alla piscina. Si procederà al rifacimento del tetto, con particolare attenzione alla guaina e alla coibentazione, si procederà alla sostituzione di tutti gli infissi, sia di quelli interni che di quelli esterni. Si procederà ad effettuare modifiche agli spogliatoi, per andare incontro alle richieste degli utenti, si cambierà la macchina termoventilante, ovvero quella che regola il riscaldamento. Alcuni di questi interventi saranno visibili all’utenza, altri non saranno notati dai fruitori della struttura. E’ il caso del sottovasca, dove i nuotatori non vanno, ma che è frequentato dagli addetti ai lavori.

Qualcosa è già stato fatto, come fa notare Valeri indicando gli spogliatoi destinati ai più piccoli, e molto c’è ancora da fare, con la fruizione della struttura sempre in crescita. Alla pallanuoto, da sempre presente nella città di Fermo, si aggiungono il nuoto, il nuoto per disabili, il nuoto master, il nuoto amatori, con il proto master. Si pratica la particolare disciplina del nuoto di salvamento, e sta prendendo piede anche il nuoto sincronizzato. Sono più di una ventina le atlete che praticano questa attività. “Marco Cicconi dirigerà uno staff di una ventina circa di istruttori e 6 dipendenti fissi – spiega il presidente della società Valeri – e sarà anche istruttore”. “Questo è un ottimo esempio di partnership pubblico-privato – chiude il sindaco Paolo Calcinaro – l’attenzione verso questa struttura e chi la gestisce c’è, tanto da attirare pubblicità. La nostra piscina ha sempre più un carattere comprensoriale”. Lo avrà sempre di più in futuro, soprattutto ora che chiude quella di Porto Sant’Elpidio. 

redazione@laprovinciadifermo.com