La Guardia di Finanza di Fermo nelle mani di Crescenzi, l'uomo esperto di polizia economica e finanziaria

CRESCENZI finanza

Nato in provincia di Ascoli piceno, Crescenzi ha 56 anni e arriva da Ancona dove guidava la Sezione Verifiche Complesse del Gruppo Tutela Entrate istituito in seno al Nucleo di Polizia Tributaria di Ancona.

FERMO – Cambio al vertice della Guardia di Finanza di Fermo: è arrivato il tenente colonnello Muro Bernardino Crescenzi.

Nato in provincia di Ascoli piceno, Crescenzi ha 56 anni e arriva da Ancona dove guidava la Sezione Verifiche Complesse del Gruppo Tutela Entrate istituito in seno al Nucleo di Polizia Tributaria di Ancona. Una lunga carriera quella di Crescenzi, ricevuto ad Ascoli dal colonnello Massimo Paoluzi, che è il comandante provinciale di Ascoli e Fermo, iniziata nel 1981 presso la scuola alpina di Predazzo, per poi approdare, dopo due anni, alla Scuola Sottufficiali di Lido di Ostia. Numerosi incarichi di comando tra Giulianova, Macerata e Ancona.

Esperto di diritto, Crescenzi è laureato in Giurisprudenza e tiene corsi di qualificazione per il personale della Guardia di Finanza nelle materie di peculiarità della polizia economica e finanziaria. Cavaliere della Repubblica Italiana, è insignito della Medaglia di pubblica benemerenza della Protezione Civile.

A lui l’in bocca al lupo del Colonnello per il nuovo prestigioso e impegnativo incarico, considerando la peculiarità imprenditoriale del Fermano. Paoluzi ha anche ringraziato e salutato il maggiore Roberto Tullo, fino a oggi alla guida del Gruppo di Fermo.