10182019Ven
Last updateVen, 18 Ott 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Storia e turismo tra fede e passione: la Cavalcata dell'Assunta riparte dal Palio di Corrina

cavalcapresenta
cavalcafoular

Tappe da non perdere: lunedì 25 ore 21 con ‘Io c’ero’, il video che ripercorre 35 anni di storia; 31 luglio, l’arrivo del Palio a porta San Francesco dove verrà realizzato il borgo medievale; 6-13 agosto cene in contrada; 12 agosto, tratta dei barberi.

FERMO - Dieci contrade, un solo obiettivo: vincere il Palio dipinto quest’anno dal fermano Luca Corrina, cresciuto ascoltando le lezioni di Pende. Una palio in cui protagonista, con la Madonna, ci sarà la gente, il pubblico solitamente dimenticato dai pittori.

Entra nel vivo la cavalcata dell’Assunta che per il 35esimo anno vuole stupire Fermo e l’Italia con una serie di novità, a cominciare dalla comunicazione, più ficcante, continua e multimediale partendo dal sito www.cavalcatadellassunta.it e dall’immancabile hastag #cavalcatafermo2016.

Si parte domani sera, lunedì, con Il viaggio verso la corsa di ferragosto. Un viaggio accompagnato da un filmato realizzato per raccontare la Cavalcata e la sua storia. “Cavalcata, io c’ero” è il titolo del film che i fermani potranno ammirare alle 21 domani sera in piazza del Popolo.

Per la presentazione la Curia ha puntato sull’oratorio di San Domenico. Tutti schierati i priori e i vertici della Cavalcata, dal presidente del consiglio di Cernita, Paolo Calcinaro, ai vice Alessandrini e Giacobbi. Tanti i contradaioli in sala assieme a chi il Palio lo rende possibile, la Camera di Commercio, la Carifermo e il regista Oberdan Cesanelli.

Fermo ha voglia di immergersi tra contrade e feste, tra gare di tamburini e volteggi di bandiere, per dire che l’estate è anche questo, non solo drammi e discussioni. Puntano sul Palio gli amministratori per attirare turisti, ci crede Di Battista convinto “dai tanti giovani che scelgono di lavorare per la propria contrada anziché andare al mare”, ne è certo Virgili, Carifermo, che “vede il ticket vincente rievocazione storica-turismo, con la città tirata a lucido per accogliere i visitatori”.

Tappe da non perdere: lunedì 25 ore 21 con ‘Io c’ero’, il video che ripercorre 35 anni di storia; 31 luglio, l’arrivo del Palio a porta San Francesco dove verrà realizzato il borgo medievale; 6-13 agosto cene in contrada; 12 agosto, tratta dei barberi; 14 agosto benedizione del Palio; 15 agosto corteo storico e corsa del Palio.

Il tutto va fotografato e condiviso sui social, visto che per questa 35esima edizione, l’Associazione Cavalcata dell’Assunta ha organizzato, in collaborazione con il Fotocineclub Fermo e con Instagramers Fermo, il concorso fotografico dal titolo La figura femminile nella Cavalcata.

Raffaele Vitali

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'Europa finanzia un centro ricerche sui Sibillini

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.