10222019Mar
Last updateMar, 22 Ott 2019 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Ricorso vincente della Procura, si torna in tribunale per il sequestro del camping Verde Mare

tribunale web

Piattoni, avvocato dell'imprenditore Chiesa, era riuscito a convincere il Riesame puntando sulla legge regionale, mai applicata fino a quel momento, che presentava due diverse interpretazioni. Si torna in aula, ma la stagione è salva.

FERMO – Si torna in aula. La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso della Procura di Fermo, guidata da Domenico Seccia, contro il dissequestro del centro vacanze di Marina Palmense Verde Mare. “La Cassazione – spiega Seccia – ha annullato con rinvio il provvedimento dell'11 marzo del Tribunale del Riesame (LEGGI) che aveva annullato il sequestro preventivo dell'area disposto dal Gip di Fermo il 16 febbraio (LEGGI)”.

L’accusa, per Felice Chiesa, è quella di lottizzazione abusiva. “La Cassazione – ribadisce l’avvocato dell’imprenditore, Savino Piattoni – ha ritenuto legittimo annullare il provvedimento. In attesa delle motivazioni, posso dire che siamo pronti a tornare a discutere davanti ai nuovi giudici del Tribunale del Riesame, portando avanti le nostre ragioni”.

Piattoni era riuscito a convincere il Riesame puntando sulla legge regionale, mai applicata fino a quel momento, che presentava due diverse interpretazioni. Piattoni in sede di Riesame sostenne che “la nuova norma sottrae all'obbligo di permesso a costruire tutte le roulotte collocate in una struttura ricettiva autorizzata e conforme alla legge regionale vigente”.

Visione opposta a quella della Procura che invece, nel sequestro poi disposto dal Gip, aveva parlato di lottizzazione abusiva e di vari manufatti in assenza di autorizzazione paesaggistica. Il camping, che si estende per circa 12 ettari, ha una capacità ricettiva di 2.490 turisti al giorno, tra bungalow e roulotte.

Nulla cambia al momento per l’attività, con il camping pieno di turisti. “Sono sereno e consapevole di non aver commesso alcuna lottizzazione abusiva. Confermo la mia fiducia nella magistratura” commenta Felice Chiesa. L’iter sarà lungo, perché una volta depositate le motivazioni della Cassazione, si tornerà davanti ai giudici del Riesame. Se poi sarà la difesa ad avere la meglio, e quindi il Riesame confermerà il provvedimento precedente, la Procura potrà valutare un nuovo ricorso in Cassazione. Se invece sarà la Procura ad avere ragione, e quindi il Riesame confermerà il sequestro, starà alla difesa andare in Cassazione. E comunque il sequestro non sarebbe esecutivo fino alla pronuncia della Suprema Corte.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'Europa finanzia un centro ricerche sui Sibillini

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.