I residenti del quartiere San Michele hanno celebrato con orgoglio la loro festività

sanmic1

Gli amici di sempre che sono nati nel quartiere si ritrovano in massa in una conviviale.

FERMO - Doppio appuntamento molto sentito e partecipato per il quartier San Michele di Fermo: prima una cena evento con tutti i ragazzi nati e cresciuti nella frazione, poi la consueta festa in occasione della celebrazione del patrono con la merendata a Piazza Sereni.
“Perché io so de San amiche’... e me ne vanto” la goliardica trovata stampata su una t-shirt indossata dai presenti per esprimere il senso di appartenenza ad un quartiere molto popolato. Un quartiere che da qualche anno spontaneamente si raccoglie nella Piazza Sereni per celebrare la festività di San Michele con tutti i residenti che collaborano per una festa divenuta l’occasione per ritrovarsi, per ricordare il passato, vivendo una giornata spensierata con panini e dolci offerti a tutti gli intervenuti come da tradizione.
Un appuntamento che si rinnova da anni e che anche in questa edizione ha riscosso successo e apprezzamento.  Anche quest’anno una grande partecipazione di pubblico, che ha così preso parte al ricco programma organizzato, con la festosa e colorata ginkana per bambini, con la merenda in Piazza Sereni con musica, giochi per i più piccoli e l’esibizione di artisti rigorosamente del luogo.
Un evento cui hanno portato i saluti e le congratulazioni il Sindaco Paolo Calcinaro e l’assessore del quartiere Alessandro Ciarrocchi, che hanno voluto ringraziare gli storici organizzatori ed il nuovo Comitato Festeggiamenti, costituitosi da poco, che con tanta volontà e determinazione sta portando avanti questa bellissima iniziativa di spontanea aggregazione.
 Ma da qualche anno ormai la tradizionale festa ha un prequel: l’ultimo venerdì di settembre è ormai fisso l’appuntamento alla Pizzeria Stella Artois per la cena “gli amici di sempre”, una conviviale ideata da Adriano Spinozzi ed altri ragazzi di San Michele che quest’anno ha raccolto la presenza di quasi cento “ragazzi” ed amici tra coloro che sono nati ed hanno vissuto  nel quartiere tra gli anni ’60 e 90” . Una rimpatriata celebrata con tanto di foto con torta raffigurante la storica Chiesetta del quartiere. Ospite d’onore, con un saluto istituzionale, il Sindaco Paolo Calcinaro, che ha reso omaggio agli organizzatori, li ha ringraziati e si è congratulato per l’iniziativa.
 Una festa che anche quest’anno va in cantiere con buoni risultati, mentre il neo Comitato Festeggiamenti è già al lavoro per i prossimi appuntamenti per il quartiere.