04252019Gio
Last updateMer, 24 Apr 2019 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Minaccia, colpisce e insulta i genitori: dopo mesi di paura scatta l'arresto

polizia web1

Alla fine i genitori hanno detto basta e hanno sporto denuncia e i poliziotti sono stati bravi a mettere in fila i tasselli e ricostruire la dinamica violenta, spesso sottaciuta proprio perché in ambito intra familiare.

FERMO – E alla fine il carcere. Vent’anni compiuti da poco, ma con precedenti penali e di polizia per droga, maltrattamenti e lesioni. Finisce dietro le sbarre il dramma familiare di una coppia di genitori da mesi maltrattati dal figlio. Minacce, offese, colpi: un profondo disagio psicologico e di angoscia. Alla fine la Polizia è intervenuta e ha messo fine al terrore che regnava dentro la casa in cui i genitori avevano come unico compito quello di fornire denaro per procacciarsi la droga.

Alla fine i genitori hanno detto basta e hanno sporto denuncia e i poliziotti sono stati bravi a mettere in fila i tasselli e ricostruire la dinamica violenta, spesso sottaciuta proprio perché in ambito intra familiare.

“Dapprima – spiega il questore – l’autorità giudiziaria aveva disposto una misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare, ma la situazione si è ripresentata. Il giovane viene costretto agli arresti in una comunità, ma senza effetti: i comportamenti violenti si ripetevano nuovamente. Per i genitori è stato difficile, perché si sono trovati tra la volontà di proteggere il giovane figlio e richiedere giustizia, ma la madre era arrivata al punto di lasciare la casa per evitarlo”. A quel punto è scattata la nuova denuncia e la decisione della custodia in carcere.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.