04262019Ven
Last updateVen, 26 Apr 2019 12pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

'Ciao doc, fai buon viaggio'. Centinaia di pazienti sconvolti per l'improvvisa morte di Luca Ubaldi

ambulanza carabinieri

E dire che ieri sera era a cena, come tante altre sere, con gli amici. Un 'ci sentiamo domani' che riecheggia nelle loro menti quando l’hanno visto salire a casa.

FERMO – “E ora chi ci curerà?”, “Eri il più bravo”, “Un giovanissimo dottore, pieno di passione”, “Ma come, solo ieri mi hai detto vieni a prendere la ricetta”. Si potrebbe continuare a lungo, sono le parole, i commenti, le reazioni di decine e decine di pazienti del dottor Luca Ubaldi. Quarantenne in carriera, un medico di famiglia di quelli che tutti avrebbero voluto. Perché aveva la voglia e la passione, quella che ti fa ascoltare, “quella che ti chiamava lui la domenica per sapere se stavi meglio” commenta un altro paziente. Ma qualcosa non ha funzionato nel dottore più amato e questa mattina è stato trovato senza vita nelal sua casa. E dire che ieri sera era a cena, come tante altre sere, con gli amici. Un 'ci sentiamo domani' che riecheggia nelle loro menti quando l’hanno visto salire a casa. Chi l’avrebbe mai detto che il dottore da oggi non potrà più bussare alla porta del malato, non potrà più aprire le porte dello studio, non potrà più ascoltare i problemi di tutti. già, i problemi di tutti che purtroppo devono avere schiacciato i suoi, lasciandoli sul fondo di una vita piena di persone e, all’apparenza, di soddisfazione.  “Ciao doc, ti voglio bene” è il messaggio che i suoi pazienti gli lasciano, sperando che dall’alto leggendolo ritrovi il sorriso con cui ogni giorno li accoglieva.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.