09232018Dom
Last updateSab, 22 Set 2018 9pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Ponti che crollano, cinque anni di morti e feriti in ogni angolo d’Italia. Le Marche inviano squadre cinofile

pontecrollato

La tragedia di Genova ha riportato alla mente quanto accaduto nel 2017 lungo l’A14 vicino a Loreto.

Un Paese che crolla. Questa è l’Italia, che proprio alle porte di ferragosto, quando italiani e turisti si mettono maggiormente in viaggio, si offre al mondo con una tragedia inaccettabile. Il crollo a Genova del ponte Morandi sull'autostrada A10, che attraversa il fiume Polcevera, costruito negli anni Sessanta e che si trova tra i quartieri di Sampierdarena e Cornigliano, che ha causato decine di vittime, per cercare le persone sotto le macerie sono partite anche dalle Marche tre unità cinofile - tre cani, conduttori e mezzi al seguito - da Ancona, Pesaro e Macerata, e feriti, è solo l'ultimo di un elenco di viadotti e cavalcavia che sono caduti per cause diverse negli ultimi anni in Italia.

Nel 2017 sono stati ben due i crolli. Il 18 aprile 2017 un viadotto, inaugurato nel 2000, della tangenziale di Fossano che solo per miracolo non costò la vita ai carabinieri che si trovavano sotto per controlli alla viabilità sulla strada provinciale. La struttura era stata realizzata negli anni '90 e inaugurata nel 2000. Il 9 marzo la tragedia marchigiana, lungo l'autostrada A14 Adriatica all'altezza del chilometro 235 tra Camerano e Ancona Sud: un ponte è crollato mentre era in corso la ristrutturazione. Due persone sono decedute e altre due sono rimaste ferite. A cedere un ponteggio provvisorio che era stato montato a sostegno nell'ambito dei lavori di ampliamento della terza corsia dell'autostrada.

Nel 2016 il cavalcavia sulla provinciale 49 Molteno-Oggiono ha ceduto al passaggio di un Tir all'altezza del chilometro 41,9 della superstrada Milano-Lecco. Il crollo ha provocato un morto e quattro feriti. Uno degli scandali più grandi, per fortuna senza vittime ma quattro feriti, il crollo di un tratto del viadotto Lauricella lungo la statale 626 tra Ravanusa e Licata, in provincia di Agrigento, avvenuto il 7 luglio 2014. Era stato inaugurato pochi mesi prima, addirittura in anticipo sulla consegna lavori.

E poi ancora la Liguria, nel 2013 quando dopo un’alluvione è crollato il ponte a Carasco sul torrente Sturla: due persone morte. E questi sono solo alcuni degli ultimi episodi di cronaca che mostrano un Paese che crolla.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.