04222018Dom
Last updateSab, 21 Apr 2018 9pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

La sanità che funziona: una super Tac porta le Marche sul tetto del mondo

TAC 04

Ma siccome la tecnologia non basta, quando ci sono grandi numeri di richieste, ecco che si prosegue: “Tra circa tre mesi una seconda Tac all’avanguardia denominata Revolution abbrevierà notevolmente i tempi di attesa dei pazienti. Solo in Qatar esiste un ospedale con due macchinari così".

ANCONA - Gli Ospedali riuniti di Ancona salgono in vetta all’Italia grazie a un nuov macchinario che non ha eguali. La Tac più potente del mondo, la prima in Italia in uso in una struttura pubblica, è stata consegnata al nosocomio regionale.  Si chiama Somatom Force e vanta una altissima velocità di scansione e una bassissima dose radiogena: una total body richiede meno di cinque secondi per un adulto e un solo secondo se si tratta di un bambino.

“Un investimento da due milioni, soldi ben spesi – ha sottolineato il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli - per una tecnologia avanzatissima. È il segno di una strategia che investe su un hub centrale del sistema sanitario regionale al servizio dei cittadini per poi lavorare insieme agli altri e dare a chi ha necessità, risposte di grande qualità”.

La starada scelta dalle Marche è chiara: creare poli di eccellenza attornao al cuore del Torrette. “Le risorse che abbiamo messo a disposizione per finanziare gli investimenti ammontano a 202 milioni e sono frutto di un emendamento del governo che ha sbloccato fondi altrimenti inutilizzabili e ha permesso alle regioni virtuose e con i conti in ordine, come le Marche appunto, di poter immettere risorse preziose nel sistema sanitario”.

Sempre più servizi qualificati, personale competente, strutture adeguate e alta tecnologia. “Noi stiamo lavorando per assicurare questo a tutti i marchigiani e i dati positivi di fine anno delle nostre aziende ospedaliere ci incoraggiano a proseguire”. Ma siccome la tecnologia non basta, quando ci sono grandi numeri di richieste, ecco che si prosegue: “Tra circa tre mesi una seconda Tac all’avanguardia denominata Revolution abbrevierà notevolmente i tempi di attesa dei pazienti. Solo in Qatar esiste un ospedale con due macchinari così all’avanguardia e Torrette si candida a diventare un centro di riferimento almeno a livello europeo”.

La Tac

Lo strumento Somaton Force  è l’unico dotato di due tubi radiogeni che ruotando a 0,25 sec emettono fasci di radiazione a energie differenti che permettono di analizzare in dettaglio in un’unica scansione tutti i tessuti del corpo umano dall’osso al grasso. Con la tecnica Turbo Flash spiral si raggiungono altissime velocità di scansione fino a 737 mm/sec, una scansione del torace viene effettuata in meno di un secondo  e senza la necessità di apnea del paziente, l’intero corpo viene scansionato in meno di cinque secondi.

L’altissima velocità di scansione rende questa TC particolarmente performante negli esami cardiaci che possono essere eseguiti a qualsiasi frequenza del battito evitando la preparazione del paziente e consentendo l’esame su qualsiasi soggetto , cosa oggi non sempre possibile con le attuali tecnicheLa modalità di acquisizione Turbo Flash è anche la soluzione per la scansione dei pazienti più critici (es. pazienti obesi e politraumatizzati, pazienti pediatrici non collaboranti, pazienti che non riescono a trattenere a lungo il respiro). Un altro aspetto peculiare di questa tecnologia è la riduzione della dose assunta dal paziente nell’esame TC che generalmente è rilevante e in alcuni casi ne limita gli impieghi , infatti la TC Somatom Force adotta sistemi di riduzione della dose tali che risulta particolarmente indicata per i pazienti pediatrici sia per la bassa dose che per l’alta velocità di esecuzione dell’esame che non richiede la sedazione.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.