11192017Dom
Last updateDom, 19 Nov 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il cardinale Menichelli in pensione attende la volontà del Papa: "Bisogna vivere la laicità"

menichelli

La laicità è un modo di essere della storia che ci libera dalla superficialità e dai fondamentalismi” ha ribadito ai medici a cui ha chiesto di andare oltre il codice deontologico.

SAN SEVERINO MARCHE – Il ‘buon ritiro’ sarà la sua San Severino Marche. Ma non ci resterà a lungo, perché Papa Francesco ha un progetto diverso su di lui. Il cardinal Edoardo Menichelli è andato in pensione per raggiunti limiti di età, 78 anni, ma resta il riferimento per la comunità cattolica delle Marche. Come dimostra l’incontro avuto con dirigenza e personale degli Ospedali Riuniti di Ancona.

Auditorium gremito per salutare un “grande marchigiano, grande uomo e grande pastore”. Le parole del direttore generale Michele Caporossi sintetizzano l’incontro voluto in un gremito auditorium. “Sono grato di aver potuto vivere questo luogo. È bello il clima che ho trovato, vi invito tutti a nutrire l'aspetto collaborativo. Nessuno è proprietà di qualcun'altro, tutti sono al servizio di tutti”. Il suo futuro oggi si chiama San Severino: “Avendo 78 anni - ha detto il cardinale - credo che abbia diritto di ridurre l'attività o la pressione quotidiana delle cose. Andrò ad abitare nel mio paese nativo, San Severino Marche, dove ho anche qualche parente. Poi cercherò di accogliere e fare quei compiti che con il tempo il Santo Padre vorrà darmi”.

Nella sua lezione ha parlato della laicità: “Vivete e celebrate la laicità, una parola in disuso che non viene più detta e che vorrei fosse capita bene perché libera dalla superficialità e dai fondamentalismi e fa ritrovare la dimensione più ovvia: quella di essere simili, persone, fratelli”. Laicità è rispetto: “Questo l'ho imparato da Gesù Cristo. Trovatemi uno nella storia, così potente come lui che abbia trattato bene tutte le persone tutte, che la pensassero come lui, o no, l'avessero pure ucciso. Ha parlato solo contro i farisei rivestiti di falsa religiosità e falsa moralità. La laicità è un modo di essere della storia che ci libera dalla superficialità e dai fondamentalismi” ha ribadito ai medici a cui ha chiesto di andare oltre il codice deontologico: “È troppo poco, cercate di vivere nella moralità che abita nella coscienza personale. Pensate che in ogni paziente vive un groviglio di sentimenti: paura, impotenza, solitudine, preoccupazione della morte. Non basta la deontologia, è necessaria l'attenzione che nasce dal sacrario della coscienza. Non abbiate paura di Dio - ha concluso il cardinale – perché il mistero della vita e della morte non lo risolverete con i vostri studi. Quando in qualche caso non ci capirete nulla, chiedete aiuto a Dio: se ci sei aiutami”.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.