10232017Lun
Last updateLun, 23 Ott 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Volano le cicogne: le Marche al centro di una migrazione anticipata

cicognabianca

“Un evento non raro in quest'area, con le Marche e il monte Conero al centro della traiettoria migratoria delle cicogne dalle aree di nidificazione del nord est ai quartieri di svernamento a sud ovest, in Africa”.

ANCONA – Alzate gli occhi e magari vedrete volare una cicogna. Che non porterà bambini, si sa che in Italia la natalità è poco sopra lo zero, ma di certo meraviglia. Ci sono stati diversi avvistamenti di cicogne bianche - circa una ventina di esemplari - lungo il corso del fiume Esino, nella zona di Pianello Vallesina.

“Un evento non raro in quest'area, con le Marche e il monte Conero al centro della traiettoria migratoria delle cicogne dalle aree di nidificazione del nord est ai quartieri di svernamento a sud ovest, in Africa”, spiega Pierfrancesco Gambelli, polizia provinciale. “Quello che colpisce - aggiunge l'esperto - è la migrazione anticipata rispetto al periodo tradizionale, di solito in settembre”. Stranezze del periodo, tra ondate di caldo e siccità da record, ma potrebbe trattarsi non di una migrazione vera e propria, ma di piccole tappe di avvicinamento in cerca di condizioni migliori”.

Da qui la speranza anche nel Fermano di poter ammirare le grandi ali dispiegarsi in cielo. “Le cicogne transitano lungo le aree campestri, in cerca di piccoli rettili, roditori, anfibi”. Ci sono stati avvistamenti a pochi km dall'area della Riserva naturale regionale di Ripa Bianca di Jesi, una garzaia molto florida, in cui sono state collocate sagome di cicogne bianche e piattaforme nella speranza di attirare coppie in nidificazione. 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.