10212017Sab
Last updateSab, 21 Ott 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Messa in sicurezza di case e palazzi: rimborsi fino all'85% delle spese. L'Anaci sfida gli ignavi

anacipesaro

Il sostituto procuratore generale della Corte di Cassazione: "Si parla della burocrazia, delle lungaggini, ma vi assicuro che i rischi di intromissioni nei processi di ricostruzione ci sono. Più passaggi ci sono, più facile è per la criminalità entrare".

È vero, un terremoto non si può prevenire. Ma si può mettere la propria casa nelle condizioni di resistere il più possibile. Non c’è il rischio zero, ma c’è modo di arrivare a far sostenere a una abitazione, specialmente a un condominio, una scossa di 5 gradi. “Purtroppo – sottolinea Alberto Celeste, sostituto Procuratore Generale Corte di Cassazione – poi ci si trova di fronte all’ignavo. Che altri non è che il condomino che volta la faccia agli altri mettendo in difficoltà l’amministratore che vorrebbe fare il suo dovere, ma che ha limiti di potere amministrativo”. Si dimentica che se una casa crolla senza che si sia fatto il possibile per migliorarla può diventare anche reato penale. “L’amministratore deve agire e se si ritrova davanti l’ignavo, può anche decidere di chiedere all’autorità giudiziaria di intervenire per agevolare gli interventi necessari”. Purtroppo, prosegue il magistrato, il terremoto non ha stimolato un’azione preventiva. “E questo sull’esistente. Ora va seguito al meglio anche la ricostruzione. Si parla della burocrazia, delle lungaggini, ma vi assicuro che i rischi di intromissioni nei processi di ricostruzione ci sono. Più passaggi ci sono, più facile è per la criminalità entrare. Purtroppo le white list non bastano, sono gli uomini protagonisti che fanno la differenza”.

Se il terremoto non ha stimolato, un aiuto potrebbe arrivare dagli incentivi. Quelli che durante un convegno organizzato dall’Anaci, l’associazione che riunisce gli amministratori di condominio, ha presentato il commercialista Andrea >conforti: “Ci sono già cinque milioni di euro sul tavolo, anche se per mettere in sicurezza l’intero arco appenninico ne servirebbero una ottantina. Quello che le famiglie, i condomini in questo caso, dovrebbero capire è che un investimento rientra nel giro di pochi anni. Si parla dell’85% di rimborso dei lavori che, tra l’altro, aumentano il valore dell’immobile”. Insomma, se uno investe 50mila euro, nel giro di cinque anni ne recupera 42mila. E se proprio non riesce ad aspettare, nuove figure si sono formate. Sono i professionisti che si prendono in carico il ‘debito’ pagandolo qualche migliaio di euro in meno, sapendo che poi nel giro di cinque anni avranno un guadagno certo. “Anche il problema risorse immediate verrebbe così superato a fronte di un piccolo aumento di spesa” conclude il commercialista.

Ascoltano ingegneri, architetti, amministratori i vari relatori, tra cui anche l’avvocato Vitali che ha messo in mostra i rischi penali di una inazione da parte di chi deve garantire la sicurezza dell’immobile. perché, alla fine, un responsabile lo si trova sempre. “Serve però un cambio di pensiero, bisogna ritrovare il principio sociale che spinge ognuno oltre il proprio ruolo” commenta il presidente dell’Anaci, Francesco Burrelli, che poi aggiunge: “Quando parliamo di costi per migliorare le strutture, bisognerebbe anche parlare dei costi del non adeguamento: penso ai vigili del fuoco che devono intervenire, alle ambulanze, ai vigili urbani che controllano. Questo è un costo sociale molto alto ed è un costo di tutta la comunità”. E per farlo capire, fa un esempio: “In Italia abbiamo un morto al giorno dovuto a impianti elettrici mal funzionanti, eppure non si interviene. Abbiamo di fronte a noi una sfida: si può fare molto per quello che dovremo ricostruire, ma si deve fare tanto per quello che c’è. Il Governo ha messo in campo molte risorse, sta a noi usarle anche per garantire i più piccoli, quelli che hanno meno risorse e a volte, soprattutto nei condomini, sono schiacciati dai forti che magari non vogliono intervenire perché si sentono già sicuri”.

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.