12132017Mer
Last updateMer, 13 Dic 2017 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Un luogo sicuro e moderno per dare un futuro agli anziani: ecco la casa di riposo Sassatelli

sassatelli

Inaugurato il 18 marzo, il nuovo nucleo per Demenze/Alzheimer è stato fortemente voluto dall’attuale Cda per dare risposte specifiche alle persone affette da demenza e ai loro familiari. Sono 10 i posti letto disponibili ai quali se ne aggiungono 2 di sollievo, utilizzati per degenze più brevi.

FERMO - Cresce la Casa di riposo Sassatelli, si adegua alle nuove esigenze e si prepara ad offrire ai propri ospiti una assistenza sempre più puntuale e accurata perché vivano la loro terza età nella maniera più serena possibile. L’Open Day di domani (a partire dalle ore 9,30) sarà l’occasione per offrire agli intervenuti l’opportunità di una visita, di un incontro, di conoscenza diretta di ciò che è e di ciò che vuole diventare la casa di riposo: un presidio di eccellenza a servizio dell’intero territorio.

Inaugurato il 18 marzo, il nuovo nucleo per Demenze/Alzheimer è stato fortemente voluto dall’attuale Cda per dare risposte specifiche alle persone affette da demenza e ai loro familiari. Sono 10 i posti letto disponibili ai quali se ne aggiungono 2 di sollievo, utilizzati per degenze più brevi. Vi possono accedere persone che abbiano una diagnosi di demenza in fase iniziale, o lieve, moderata e che perciò abbiano un discreto grado di autonomia funzionale. All’interno del nucleo sono stati organizzati strumenti innovativi come il Treno della Memoria, terapia non farmacologica che consente la riduzione e la gestione dei disturbi del comportamento presenti nei pazienti affetti di Alzheimer; la stanza multisensoriale, uno spazio in cui i pazienti vengono esposti a un ambiente calmante e stimolante, dove possono beneficiare di effetti luminosi, colori, suoni, musiche e profumi per placare stati di agitazione, aggressività o anche di apatia. C’è anche un giardino sensoriale, strutturato per consentire agli ospiti di muoversi liberamente in un percorso ad anello che permetterà loro di non perdersi e non provare ansia.

Nella nuova area, per la quale domenica ci sarà la posa della prima pietra con la benedizione dell’Arcivescovo di Fermo, Monsignor Lugi Conti, ci saranno una hall ampia ed accogliente, minialloggi, spazi ricreativi, la biblioteca, spazi per la cura del benessere fisico e poliambulatori. Sono previsti anche servizi e aree comuni per una fruizione aperta alla città, favorendo un invecchiamento attivo.

Obiettivo dell’attuale Cda è di apportare un nuovo contributo allo sviluppo della Casa di riposo Sassatelli per renderla all’altezza delle nuove dinamiche sociali, del crescente invecchiamento della popolazione, del bisogno di una residenzialità qualificata, della domanda di servizi assistenziali avanzati e polifunzionali.

Il programma dell’Open Day: alle ore 9,30, l’accoglienza degli intervenuti; alle ore 10, la Santa Messa celebrata da Monsignor Luigi Conti; seguiranno i saluti delle autorità, la benedizione della prima pietra del nuovo edificio e la benedizione del Nucleo demenze /Alzheimer. La giornata proseguirà con momenti di intrattenimento musicale, la visita degli spazi e dei nuovi servizi della casa di riposo, un laboratorio di yoga della risata e il concerto della banda di Santa Vittoria in Matenano.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.