12172017Dom
Last updateDom, 17 Dic 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Tumore alla prostata, il più comune tra gli uomini, e al rene: due giorni con i medici del Murri per conoscerli

murri

Sotto la direzione scientifica di Lucio Giustini, primario di Oncologia al Murri, dalle 15 di venerdì fino alle 13 di sabato si discuterà, si ascolterà, si apprenderanno nuove tecniche e terapie per affrontare due dei mali più comuni del tempo moderno.

FERMO – Due reparti che parlano quotidianamente, che interagiscono e che cercano di crescere. Sono l’Oncologia e l’Urologia dell’ospedale Murri di Fermo. Due reparti che per due giorni vivranno un momento comune, assieme ai principali medici marchigiani e nazionali, per parlare del carcinoma alla prostata e al rene.

Sotto la direzione scientifica di Lucio Giustini, primario di Oncologia al Murri, dalle 15 di venerdì fino alle 13 di sabato si discuterà, si ascolterà, si apprenderanno nuove tecniche e terapie per affrontare due dei mali più comuni del tempo moderno.

Il carcinoma della prostata è il principale tumore maligno della prostata ed è il secondo più comune tumore per gli uomini occidentali, dopo quello polmonare. Secondo la Società italiana di Urologia sono oltre 160 ogni 100mila abitanti i nuovi casi documentati nel mondo occidentale. “La rilevazione di queste frequenze può essere influenzata dai diversi tassi di diagnosi: essendo una neoplasia tipica della età avanzata, può infatti accadere che sopraggiunga il decesso della persona colpita, per vecchiaia o altre cause, prima che il tumore mostri sintomi o segni che rivelino la sua presenza”.

Per sua natura, il carcinoma alla prostata si sviluppa con difficoltà sotto i 45 anni, mentre diventa più comune sopra i 70. “Gli uomini che hanno un familiare di primo grado che ha avuto questo tipo di tumore, hanno il doppio del rischio di svilupparlo rispetto agli uomini che non hanno avuto malati in famiglia. Il rischio appare maggiore per gli uomini che hanno un fratello con questo cancro rispetto a quelli che hanno solo il padre” spiegano gli esperti.

Durante la due giorni all’hotel Royal di Casabianca, luminari, tra cui numerosi primari di Ancona, Macerata e Fermo, oltre che toscani e lombardi, si confronteranno. Ad aprire il convegno sarà il tumore al rene, che riempirà tutto il pomeriggio di venerdì. Appuntamento invece a sabato mattina, dalle 9, con lo studio e l’aggiornamento sul tumore alla prostata.  La segreteria scientifica è composta dai medici dell’Asur 4 di Fermo Luigi Acito, Fanroosh Basirat, Romeo Bascioni, Renato Bisonni, Gucciardino Calogero e Francesca Rastelli.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.